L.R. 37/1994. Finanziamento a fondo perduto fino al 70% a sostegno delle attività di promozione culturale promosse da organizzazioni, associazioni, istituzioni culturali per progetti sovralocale e da comuni e unioni di comuni. Anno 2021.

 

La Regione Emilia-Romagna ha voluto sostenere iniziative e progetti promossi da:

 

a) Comuni e Unioni di Comuni in relazione alle specificità e vocazioni territoriali;

b) Organizzazioni, Associazioni e Istituzioni che prevedano attività e iniziative di dimensione sovralocale (ossia progetti che si sviluppano in territori comprendenti più comuni o che, pur ospitati in un unico territorio comunale, si rivolgono a un bacino di utenza sovracomunale), coerenti con gli obiettivi indicati nel Programma degli interventi per la promozione di attività culturali per il triennio 2019-2021.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda:

 

– Associazioni culturali e Organizzazioni iscritte rispettivamente nei registri regionali delle associazioni di promozione sociale o del volontariato . Il requisito di iscrizione è obbligatorio sia per i titolari di progetti sia per coloro che aderiscono a progetti di rete.

– Istituzioni culturali, ossia fondazioni ed altri enti, escluse le associazioni, in possesso dei seguenti requisiti:

 

a) operare senza fini di lucro;

b) prestare servizi nel campo culturale;

c) svolgere attività non saltuaria e di rilevante valore culturale da almeno due anni;

d) disporre di strutture, attrezzature e organizzazione adeguate allo svolgimento delle proprie attività;

e) garantire responsabilità di direzione scientifica;

f) disporre di risorse patrimoniali adeguate alle esigenze gestionali ed in particolare alla realizzazione dei programmi di attività proposti;

 

– Comuni

– Unioni di Comuni

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili progetti mirati alla promozione della cultura nelle sue molteplici forme ed espressioni.

Sono ammissibili progetti presentati in forma singola o associata (di rete). 

 

Saranno ritenute ammissibili le spese sostenute per la realizzazione del progetto nell’anno solare 2021:

 

1. spese generali (utenze, affitto sede, materiali di consumo, cancelleria e simili, spese postali, personale non volontario, spese pulizia, guardiania). L’ammontare delle spese generali non può superare il 40% delle spese ammissibili del progetto;

2. pubblicità, promozione (spese di tipografia, affissione, web, ufficio stampa) e segreteria organizzativa esterna. Possono essere qui comprese anche spese per pubblicazioni di libri, dvd, cd o altro materiale purché non a fini commerciali;

3. affitto sale e allestimenti;

4. service e noleggi attrezzature;

5. compensi a relatori, ricercatori, esecutori e direzione artistica, inclusi Premi;

6. ospitalità e trasferimenti;

7. rimborsi e spese di viaggio sostenute direttamente dal soggetto Titolare e/o (solo nel caso di progetto di rete) dai compartecipanti per personale proprio o volontario per attività connesse al progetto;

8. spese di rappresentanza per un importo complessivo non superiore al 5% delle spese ammissibili del progetto;

9. diritti d’autore e connessi;

10. spese di assicurazione;

11. occupazione suolo pubblico e permessi.

 

Spese ammissibili per Comuni e Unioni di Comuni:

 

1. Pubblicità, promozione (spese di tipografia, affissione, web, ufficio stampa) e segreteria organizzativa. Possono essere qui comprese anche spese per pubblicazioni di libri, dvd, cd o altro materiale purché non a fini commerciali;

2. affitto sale e allestimento;

3. service e noleggio attrezzature;

4. compensi a relatori, ricercatori, esecutori e direzione artistica esterna;

5. ospitalità e trasferimenti;

6. spese di rappresentanza per un importo complessivo non superiore al 5% delle spese ammissibili del progetto;

7. diritti d’autore e connessi;

8. spese di assicurazione;

9. contributi ad associazioni che partecipano alla realizzazione del progetto (spesa non ammissibile per i Comuni capoluogo di Provincia).

Entità e forma dell’agevolazione

Organizzazioni e Associazioni culturali

Ai fini dell’accesso al contributo, l’ammontare complessivo minimo delle spese ammissibili, presentato in forma singola o associata da associazioni od organizzazioni, è di 15.000,00 Euro. L’ammontare complessivo delle spese ammissibili non potrà superare i 150.000,00 euro.

Nel caso di progetto singolo, il contributo massimo concedibile ad ogni progetto può arrivare:

 

a) fino al 60% delle spese ammissibili per un ammontare complessivo tra i 15.000,00 e 70.000,00 Euro;

b) fino al 50% delle spese ammissibili per un ammontare complessivo tra 70.000,01 e 150.000,00 Euro;

 

Nel caso di progetto di rete, il contributo massimo concedibile ad ogni progetto può arrivare:

 

c) fino al 70% delle spese ammissibili per un ammontare complessivo tra 15.000,00 e 70.000,00 Euro;

d) fino al 60% delle spese ammissibili per un ammontare complessivo tra 70.000,01 e 150.000,00 Euro.

 

Istituzioni Culturali

Ai fini dell’accesso al contributo l’ammontare complessivo minimo delle spese ammissibili presentato da Istituzioni culturali è di 15.000,00 Euro. L’ammontare complessivo delle spese ammissibili non potrà superare i 200.000,00 Euro. Il contributo massimo concedibile ad ogni progetto può arrivare fino al 50% delle spese ritenute ammissibili. Le Istituzioni potranno presentare richiesta di contributo per progetti presentati esclusivamente in forma singola.

 

Comuni Capoluogo di Provincia

Ai fini dell’accesso al contributo l’ammontare complessivo minimo delle spese ammissibili del progetto presentato da un Comune capoluogo, esclusivamente in forma singola, è di 40.000,00 Euro. L’ammontare complessivo delle spese ammissibili non potrà superare i 200.000,00 Euro. I progetti possono rientrare in due fasce:

 

a) Da 40.000,00 a 100.000,00 Euro. I progetti rientranti in questa fascia potranno ricevere un contributo massimo fino al 40% dell’ammontare complessivo delle spese ammissibili;

b) Da 100.000,01 a 200.000,00 Euro. I progetti rientranti in questa fascia potranno ricevere un contributo massimo fino al 30% dell’ammontare complessivo delle spese ammissibili.

 

Unioni di Comuni

Ai fini dell’accesso al contributo per i progetti presentati da Unioni di Comuni, esclusivamente in forma singola, l’ammontare complessivo minimo delle spese ammissibili del progetto è di 20.000,00 Euro. L’ammontare complessivo delle spese ammissibili non potrà superare i 150.000,00 Euro. Il contributo massimo concedibile ad ogni progetto può arrivare fino al 40% delle spese ritenute ammissibili.

 

Comuni non capoluogo di Provincia con popolazione superiore ai 15.000 abitanti

Ai fini dell’accesso al contributo per i progetti presentati da Comuni non capoluogo, sia in forma singola sia associata, l’ammontare complessivo minimo delle spese ammissibili del progetto è di 20.000,00 Euro. L’ammontare complessivo delle spese ammissibili non potrà superare i 150.000,00 Euro.

Nel caso di progetto singolo, il contributo massimo concedibile ad ogni progetto può arrivare:

 

a) fino al 40% delle spese ammissibili per un ammontare complessivo tra 20.000,00 e 70.000,00 Euro;

b) fino al 30% delle spese ammissibili per un ammontare complessivo tra 70.000,01 e 150.000,00 Euro;

Nel caso di progetto di rete, il contributo massimo concedibile ad ogni progetto può arrivare:

c) fino al 50% delle spese ammissibili per un ammontare complessivo tra 20.000,00 e 70.000,00.

 

Comuni con popolazione inferiore ai 15.000 abitanti

Ai fini dell’accesso al contributo per i progetti presentati da Comuni con popolazione inferiore ai 15.000 abitanti, esclusivamente in forma associata, ai fini dell’accesso al contributo, il costo complessivo minimo delle spese ammissibili del progetto è di 20.000,00 Euro. L’ammontare complessivo delle spese ammissibili di ogni progetto non potrà superare i 150.000,00 Euro.

Il contributo massimo concedibile ad ogni progetto può arrivare:

a) fino al 50% delle spese ammissibili per un ammontare complessivo tra 20.000,00 e 70.000,00 Euro;

b) fino al 40% delle spese ammissibili per un ammontare complessivo tra 70.000,01 e 150.000,00 Euro.

Scadenza

Le domande possono essere presentate fino alle ore 16:00 del 31 marzo 2021.