L.R. 3/2009. Finanziamento a fondo perduto per la realizzazione di progetti di mobilità giovanile internazionale, di promozione dell’interculturalità e della cittadinanza europea; promozione degli scambi giovanili. Anno 2021.

 

Il bando concede contributi per la realizzazione di progetti di mobilità giovanile internazionale, di promozione dell’interculturalità, della cittadinanza europea e per la promozione degli scambi giovanili.

Soggetti beneficiari

Associazioni giovanili senza scopo di lucro con comprovata esperienza nel campo degli scambi internazionali e accreditate presso le istituzioni europee ed internazionali.

Tipologia di interventi ammissibili

I beneficiari devono realizzare progetti di:

 

1) di mobilità giovanile internazionale, di promozione dell´interculturalità e della cittadinanza europea;

2) promozione degli scambi giovanili.

 

Nello specifico, i progetti dovranno essere rivolti a giovani sardi di età compresa tra i 14 e 35 anni coinvolti direttamente in esperienze di mobilità internazionale o interregionale (in uscita dalla Sardegna o che partecipano in Sardegna alle attività del progetto finanziato dall´agenzia europea di riferimento).

Sono ammissibili i seguenti costi:

 

  • trasferimento e soggiorno (vitto e alloggio) dei giovani partecipanti e degli accompagnatori obbligatori al programma di scambio;

  • acquisto dei servizi e delle forniture necessari all’espletamento delle attività progettuali relativamente alle azioni propedeutiche e successive allo scambio ( es: corsi di formazione e/o cicli di seminari, preparazione e disseminazione, comunicazione, affitto locali per l´iniziativa, etc.) per una quota non inferiore al 30% del contributo regionale (tra tali spese non deve rientrare in alcun modo l´attività amministrativa come progettazione dell’intervento e attività di rendicontazione);

  • esigenze di realizzazione del progetto quali, a titolo esemplificativo, diffusione di informazioni, realizzazione di materiale informativo, come brochure, pubblicazioni, locandine, video, ecc., per una quota non superiore al 15% del contributo regionale (con riferimento al presente punto i costi per i gadget ed il materiale promozionale individuale non potrà essere superiore al 30% di tali costi con una soglia massima di 150 Euro); le spese generali (o costi indiretti) imputabili agli interventi finanziati, per una quota non superiore al 10% del contributo regionale (fatture consumo energia elettrica o per connettività, costi del personale fisso, ecc.); le spese dovranno essere imputate pro-rata in base alle attività svolte durante il periodo di realizzazione dell´intervento.

  • Spese sostenute per far fronte all´emergenza epidemiologica.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse finanziarie disponibili per la realizzazione delle iniziative oggetto del presente Avviso ammontano complessivamente a 300.000,00 EURO.

Il finanziamento sarà così calcolato:

 

a) sino al 20% del contributo assegnato dall’Agenzia Europea di riferimento, qualora l’Associazione abbia assunto il ruolo di capofila del progetto e lo stesso sia stato presentato utilizzando il metodo del costo standard;

b) sino al 95% del cofinanziamento obbligatorio, qualora l’Associazione abbia assunto il ruolo di capofila del progetto e lo stesso sia presentato utilizzando il metodo dei costi reali;

c) Per i progetti ammessi e finanziati in cui l’associazione rivesta il ruolo di partner, il finanziamento aggiuntivo sarà fino ad un massimo del 6% del costo dell’intero progetto; i progetti afferenti al Programma Erasmus+ Sport, gestito direttamente da EACEA, non potranno ricevere comunque un contributo superiore ai 12.000.

Scadenza

La domanda potrà essere presentata dalle ore 9:00 del 18 ottobre 2021 al 22 ottobre 2021, salvo chiusura anticipata per esaurimento delle risorse.