L.R. 28/2007. Finanziamento a fondo perduto per la formazione dei docenti sulla tematica del bullismo e del cyberbullismo.

 

Bando per la realizzazione di percorsi di formazione per docenti sulla tematica della prevenzione e il contrasto del bullismo e del cyberbullismo. I progetti dovranno avere il fine di:


– tutelare e valorizzare la crescita educativa, psicologica e sociale di minori, proteggendo in particolare, i soggetti più fragili;

– valorizzare il benessere tra pari;

– prevenire il rischio nell’età dell’infanzia e dell’adolescenza;

– supportare i soggetti che, a vario titolo, ricoprono un ruolo educativo con i minori.

Le progettualità dovranno prevedere particolare attenzione anche alla capacità integrativa rispetto agli alunni con bisogni educativi speciali.

Soggetti beneficiari

Possono partecipare le Scuole Polo della formazione come individuate dall’Ufficio Scolastico Regionale. 

Tipologia di interventi ammissibili

1. Per “spese ammissibili del progetto” si intendono quelle riferibili all’arco temporale della sua realizzazione, direttamente imputabili alle attività contemplate dal progetto stesso, che in sede di rendiconto risultino sostenute dal soggetto richiedente, documentabili mediante documentazione fiscale intestata allo stesso e tracciabili.


2. Sono ammissibili le spese indicate dalla Scuola Polo (scuola capo fila della rete per la formazione) per la realizzazione del progetto a decorrere dal 1.9.2020 fino al 31 agosto 2021, in coincidenza con il termine dell’anno scolastico 2020/2021.


3. Sono ammissibili, in particolare, le spese strettamente connesse al progetto riferite a:


• Eventuale affitto di aule e locali sede dei corsi;

• compensi ai docenti, inclusivi di ritenute e di oneri riflessi – laddove previsti – e rimborsi di spese a piè di lista (limitatamente ai compensi e alle spese imputati pro quota al progetto);

• compensi ai collaboratori addetti ai corsi, inclusivi di ritenute e di oneri riflessi – laddove previsti – e rimborsi di spese a piè di lista (limitatamente ai compensi e alle spese imputati pro quota al progetto);

• compensi al personale tecnico addetto ai corsi, inclusivi di ritenute e di oneri riflessi – laddove previsti – e rimborsi di spese a piè di lista limitatamente ai compensi e alle spese imputati pro quota al progetto);

• materiale didattico per i corsi, inclusa la stampa di dispense, programmi dei corsi e altre pubblicazioni; • noleggio di attrezzature per i corsi;

• spese generali imputate pro quota al progetto (utenze telefoniche, spese postali).


Ogni Scuola Polo potrà presentare più percorsi formativi, sempre da realizzarsi nell’anno scolastico 2020/2021.

Entità e forma dell’agevolazione

1. Le risorse finanziarie complessivamente stanziate per l’iniziativa sono pari a Euro 100.000,00.

2. Le risorse sono preventivamente ripartite fra ciascuna delle 24 scuole polo regionali della formazione destinatarie del presente bando.

Tale quota massima potrà essere ridotta proporzionalmente al costo ammissibile del progetto presentato e ammesso a finanziamento.

Scadenza

Le domande dovranno essere presentate entro l’11/12/2020.