L.R. 23/2020. Finanziamento a fondo perduto pari al 50% a sostegno delle attività sportive agonistiche.

 

Con la presente procedura si intende supportare le Associazioni e le Società sportive dilettantistiche che, nonostante le gravi difficoltà ed i limiti imposti dalle norme anticontagio, nel corso del 2020 hanno proseguito l’attività agonistica con particolare attenzione all’attività giovanile, dedicando risorse e impegno alla individuazione e crescita di talenti e all’eccellenza sportiva e consentendo alle giovani promesse territoriali di emergere a livello nazionale ed internazionale. 

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda di contributo le ASD e SSD (Associazioni Sportive Dilettantistiche a Società Sportive Dilettantistiche a responsabilità limitata) iscritte al Registro nazionale del CONI e alla sezione del CIP del Registro CONI ed affiliate a FSN, EPS o DSA riconosciute da CONI e CIP.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili i costi a carico del richiedente ASD/SSD nel periodo dal 01/06/2020 al 31/12/2020 per il personale tecnico regolarmente abilitato dalla relativa FSN, EPS o DSA ed espressamente dedicato all’attività agonistica, in rapporto contrattuale, sotto qualsiasi tipologia, con la richiedente ASD/SSD; in particolare, sono ammesse tra le spese:

 

1. esclusivamente retribuzioni, indennità, compensi, rimborsi spese e similari a carico del richiedente ASD /SSD per il personale tecnico come risultanti dal contratto di collaborazione sportivo o similare ed eventuale distinta spese;

2. Canoni di concessione/locazione previsti contrattualmente e utenze riferite alla sede operativa che può coincidere con quella legale.

Entità e forma dell’agevolazione

Lo stanziamento complessivo disponibile è pari a 500.000,00 ed è ripartibile da un minimo di 1.000,00 euro ad un massimo di 3.000,00 euro.

L’importo del contributo erogabile alla richiedente ASD/SSD sarà assegnato secondo la graduatoria e comunque entro la misura massima pari al 50% rispetto alla spesa ammissibile e comunque non potrà essere superiore a euro 3.000,00.

Scadenza

Le domande potranno essere presentate dalle ore 9.00 del giorno 18 marzo 2021 entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 16 aprile 2021.