L.R. 21/2011. Finanziamento a fondo perduto fino al 100% per l’attuazione della sperimentazione di iniziative di inclusione socio–lavorativa di soggetti affetti da Disturbo dello Spettro dell’Autismo (ASD) in ambito rurale.

 

Il bando favorisce la diversificazione dell’attività agricola come elemento di valore strategico e qualificante per lo sviluppo del settore – integrare e diversificare l’offerta dei servizi a favore di persone con ASD e delle loro famiglie nel territorio – costruire un percorso integrato sociosanitario–comunitario volto a migliorare la qualità della vita di persone con ASD attraverso l’avvio di iniziative di inclusione socio-lavorativa.

Soggetti beneficiari

Imprese agricole, singole o associate, e cooperative sociali

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili i seguenti interventi:

 

1. l’adeguamento degli spazi interni ed esterni, delle strutture, dell’impiantistica strettamente funzionali allo svolgimento dell’attività del progetto;

2. l’acquisto di attrezzature, strumenti e arredi necessari e strettamente funzionali allo svolgimento dell’attività del progetto;

3. la progettazione, la formalizzazione, la costituzione di reti e/o collaborazioni tra aziende e altri soggetti nell’ambito socio–sanitario e comunitario;

4. la gestione, per il periodo di sperimentazione dell’attività, a copertura dei costi del personale (tutor esterno e tutor aziendale) e delle spese per le assicurazioni, i materiali di consumo, le utenze, il trasporto e i dispositivi di protezione individuale (DPI).

Entità e forma dell’agevolazione

Dotazione finanziaria assegnata: € 450.000,00.

L’importo massimo del sostegno per la realizzazione del progetto di sperimentazione da assegnare alle imprese agricole beneficiarie è pari a € 90.000,00 ciascuna, di cui € 40.000,00 a parziale copertura dei costi indicati nel bando.

L’aliquota di sostegno varia tra l’80% ed il 100% a seconda delle tipologie di spese effettuate.

Scadenza

La domanda di sostegno può essere presentata a partire dal giorno 1 luglio 2021 e fino al giorno 30 luglio 2021 ore 13,00.