L.R. 20/2014. Finanziamento a fondo perduto fino al 50% finalizzato alla presentazione di progetti (triennali o annuali) per l’organizzazione e la realizzazione di festival e rassegne in ambito cinematografico e audiovisivo. Anno 2021.

 

La Regione Emilia-Romagna ha voluto promuovere a diffusione del linguaggio del cinema e dell’audiovisivo e lo sviluppo economico complessivo del medesimo ambito, attraverso il sostegno a:

 

  • festival di rilevanza internazionale, nazionale e regionale in grado – accanto ad una programmazione di opere di qualità- di favorire la promozione e la distribuzione delle produzioni sostenute dalla Regione e degli autori del territorio regionale, occasioni di confronto tra operatori del settore e di offrire opportunità di collaborazione internazionale in particolare alle produzioni cinematografiche e audiovisive del territorio;
  • rassegne cinematografiche che si distinguano per specificità e caratterizzazione del progetto artistico, nonché per la capacità di distribuzione delle opere e di promozione degli autori del territorio, con particolare riguardo alle produzioni cinematografiche e audiovisive sostenute dalla Regione.

Soggetti beneficiari

Possono presentare progetti a valere sul presente Invito soggetti pubblici o privati, costituiti in qualsiasi forma giuridica, con esclusione delle persone fisiche, che operano nel settore del cinema e dell’audiovisivo e che hanno sede legale o unità operativa sul territorio regionale al momento della richiesta di liquidazione del contributo, da acquisire entro un termine congruo dalla data di concessione dell’aiuto. In relazione alle tre distinte tipologie individuate sono previsti gli ulteriori requisiti indicati nel bando.

Tipologia di interventi ammissibili

Possono essere presentati e finanziati i progetti di seguito individuati:

 

a) TIPOLOGIA A – FESTIVAL TRIENNALI, ossia manifestazioni, di rilievo nazionale ed internazionale, che promuovono con continuità in un determinato territorio, opere e talenti della produzione cinematografica, prioritariamente inedite, attraverso un concorso e apposite giurie di esperti, e che programmano anche attività collaterali rivolte agli operatori del settore.

b) TIPOLOGIA B – FESTIVAL ANNUALI, ossia manifestazioni di rilievo regionale e nazionale, già attive sul territorio regionale, che propongono una programmazione di qualità della produzione cinematografica, anche caratterizzata da tematicità o genere, finalizzate alla formazione e all’ampliamento del pubblico, attraverso una selezione di opere in concorso

c) TIPOLOGIA C – RASSEGNE ANNUALI, ossia una manifestazione rivolta al pubblico, nel campo cinematografico e audiovisivo, anche a carattere non periodico, caratterizzata da una programmazione di qualità, complementare alle attività di esercizio cinematografico diffuso e alle manifestazioni estive, proponenti opere audiovisive selezionate sulla base di una tematica o finalità specifica.

 

Sono ammissibili le seguenti spese:

 

  • spese relative alla logistica e al personale
  • spese di missioni e di ospitalità
  • spese connesse all’utilizzo delle opere audiovisive protette dal diritto d’autore ovvero dai diritti di proprietà intellettuale
  • spese relative alla promozione e pubblicità dell’iniziativa
  • spese per l’innovazione tecnologica e la valorizzazione dei luoghi e degli spazi di fruizione
  • spese generali di gestione
  • acquisto beni o servizi finalizzati al rispetto dei protocolli di prevenzione covid
  • spese certificazione ambientale

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse finanziarie disponibili per l’anno 2021 corrispondono ad euro 1.140.000,00.

L’agevolazione prevista per tutte le tipologie individuate dal presente invito consiste in un contributo nella misura massima del 50% dei costi ammissibili.

Scadenza

Le domande devono essere inviate entro le ore 16:00 del 31 marzo 2021.