L.R. 2/2020. Finanziamento a fondo perduto pari all’80% a favore delle associazioni combattentistiche, d’arma e delle forze dell’ordine. Anno 2021.

 

Con il presente bando è stata promossa la funzione sociale, culturale ed educativa e la cultura della sicurezza delle associazioni combattentistiche e d’arma e delle forze dell’ordine, riconosciute a livello nazionale e operanti in Lombardia.

Soggetti beneficiari

Possono partecipare associazioni combattentistiche e d’arma e delle forze dell’ordine, iscritte nell’Elenco regionale, nonché le rispettive diramazioni territoriali.

Ai fini del beneficio del contributo, le diramazioni territoriali devono essere operanti in Lombardia da almeno un anno ed essere dotate di autonomia gestionale e finanziaria ovvero essere dotate di propri: organo deliberante (assemblea) e di rappresentanza; bilancio/rendiconto; identificazione fiscale.

Per il progetto di interesse di una diramazione operante in Lombardia da almeno un anno, ma non dotata di autonomia gestionale e finanziaria, la domanda è presentata dall’associazione di appartenenza, che si configura quale soggetto beneficiario del contributo e responsabile del progetto.

Tipologia di interventi ammissibili

I progetti devono essere realizzati sul territorio regionale e riguardare una o più delle seguenti 3 macro-aree di interventi: “Cultura”; “Sociale e Sicurezza”; “Manutenzione sede associazione”.

La macro-area “Cultura” comprende:

 

• svolgimento di cerimonie, manifestazioni, mostre, convegni e attività didattiche per celebrare momenti e date salienti della storia lombarda e della storia delle forze armate e delle forze di polizia;

• iniziative di partecipazione alla gestione, manutenzione ordinaria e valorizzazione di siti museali, monumenti, cimiteri e sacrari di guerra della storia nazionale;

• svolgimento di raduni nazionali, regionali, provinciali e locali.

 

La macro-area “Sociale e Sicurezza” comprende:

 

• iniziative di cooperazione con le istituzioni locali al fine di realizzare progetti sociali e di pubblica utilità;

• iniziative di diffusione della cultura della legalità e della sicurezza;

• iniziative culturali e formative, finalizzate alla diffusione della cultura della sicurezza civica.

 

La macro-area “Manutenzione sede associazione” comprende:

• manutenzione ordinaria di sedi per lo svolgimento delle attività associative a valenza sociale, come “interventi edilizi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie a integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti”. I progetti sono da realizzare e rendicontare entro il 31 dicembre 2021.

 

Le “voci di spesa” ammissibili sono quelle necessarie alla realizzazione delle attività sopra indicate.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è di 200.000,00 euro.

Finanziamento nella misura massima dell’80% del costo del progetto validato (inclusi IVA, se non recuperata, ed altri oneri), tenendo conto dei massimali concessi, da un minimo di € 1.000,00 ad un massimo di € 15.000,00.

Scadenza

Le domande devono essere inviate entro le ore 16:00 del 12 aprile 2021.