L.R. 1998/22. Finanziamento a fondo perduto fino al 100% per interventi a sostegno della stampa periodica regionale e locale.

 

La Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni culturali, Informazione, Spettacolo e Sport – Servizio Patrimonio Culturale, Editoria e Informazione dà avviso che sono aperti i termini per la presentazione delle domande da parte delle aziende editrici di editoria periodica che non hanno partecipato all’avviso pubblico, pubblicato sul sito della Regione Autonoma della Sardegna il 30.06.2020 e scaduto il 31.07.2020 con Identificativo web 87910, per accedere ai contributi a sostegno della stampa periodica regionale e locale (contributi per l’abbattimento dei costi di prestampa e contributi per la riduzione dei costi e il miglioramento del servizio nel settore della distribuzione dei giornali).

Soggetti beneficiari

Aziende editrici che: 

  • non hanno partecipato al bando con Identificativo web: 87910 pubblicato il 30.06.2020 e scaduto il 31.07.2020. 
  • con sede legale in Sardegna, che producono testate periodiche di frequenza non quotidiana prevalentemente finalizzate alla valorizzazione dei temi riguardanti la realtà sociale, economica e culturale della Sardegna, iscritte al Registro della Stampa Periodica, 
e che soddisfano i seguenti requisiri soggettivi: 
a) editare una testata: 
 
  • iscritta al Registro Regionale della Stampa Periodica, istituito e tenuto presso l’Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport; 
  • utilizzare spazi per inserzioni pubblicitarie non superiori al 40% dello spazio complessivo di ciascuna copia tirata;
  • avere un numero di pagine non inferiore a 16;
  • avere una periodicità almeno bimestrale.
N.B. Gli ultimi due requisiti (bimestralità e pag. non inferiori a 16) non sono richiesti per le testate e i periodici editi da oltre venti anni e di riconosciuto valore culturale e sociale;
 
b) presentare il rendiconto e/o il bilancio aziendale relativo all’anno precedente a quello per il quale si chiede il contributo;

Tipologia di interventi ammissibili

Interventi ammissibili: sarà considerata l’attività editoriale delle testate, relativamente alle spese di abbattimento dei costi di prestampa e per la riduzione dei costi e il miglioramento del servizio nel settore della distribuzione dei giornali sostenute dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020.

Entità e forma dell’agevolazione

entità dei contributi: 

  • per l’abbattimento dei costi di prestampa: importo non superiore a 12 centesimi di euro a copia fino ad un massimo di 3.000 copie, e importo non superiore a 6 centesimi di euro a copia per quelle successive, fino ad un massimo di 5.000 copie 
  • per la riduzione dei costi e miglioramento del servizio nel settore della distribuzione dei giornali importo non superiore a 8 centesimi di euro a copia fino ad un massimo di 3.000 copie.
i contributi pertanto saranno assegnati secondo le seguenti modalità: 
  • il 100% di quanto prevede la legge per i periodici in fascia A ( da 36 a 56 punti in graduatoria)
  • il 70% di quanto prevede la legge per i periodici in fascia B (da 15 a 35 punti in graduatoria).

Scadenza

Domande entro il 20/10/2020.