L.R. 19/2019. Finanziamento a fondo perduto fino al 70% per la promozione della qualità dell’architettura.

 

Sul BUR del 15.05.2021, numero 16, è stato pubblicato il bando avente come finalità la promozione della qualità dell’architettura.  

I contributi sono articolati in quattro diverse linee di intervento, come sotto specificato.

Soggetti beneficiari

Possono partecipare i seguenti soggetti:

 

Linea 1 – Dipartimenti universitari, Istituti e centri di ricerca, Fondazioni e Associazioni culturali.

Linea 2 – Enti Locali, Dipartimenti universitari, Istituti e centri di ricerca, Fondazioni e Associazioni culturali, altri soggetti pubblici e privati.

Linea 3 – Enti Locali, anche in collaborazione con Università, Fondazioni, associazioni culturali o altri enti pubblici e privati.

Linea 4 – Enti locali, fondazioni e associazioni culturali, altri soggetti pubblici e privati.

Tipologia di interventi ammissibili

Linea 1 – PROMOZIONE DELLA CULTURA, DELLA RICERCA E DELL’INNOVAZIONE DELL’ARCHITETTURA MODERNA E CONTEMPORANEA IN CAMPANIA.

Sono finanziabili eventi, convegni, mostre, studi, ricerche, borse di studio e pubblicazioni che vertano indicativamente, ma non esaustivamente, sui seguenti temi:

 

  • Caratteri e linguaggi dell’architettura moderna e contemporanea in Campania. 
  • Uso dei materiali innovativi e tradizionali nelle pratiche di progettazione e costruzione. 
  • Monitoraggio e pratica dei Concorsi di idee e di Progettazione. Rapporto tra piano urbanistico e progetto di architettura. 
  • Architettura contemporanea e città storica nella dimensione urbana e nei centri minori della Campania.
  • Il progetto contemporaneo nei processi di rigenerazione del patrimonio di edilizia pubblica. Architettura contemporanea e paesaggi in transizione. 
  • La centralità dell’architettura contemporanea nella riqualificazione delle periferie. Percorsi partecipativi e dibattito pubblico nelle procedure concorsuali.
  • Il concetto di qualità architettonica dal progetto alla realizzazione delle opere.

 

Può trattarsi di progetti di ricerca e/o borse di studio ovvero di eventi, manifestazioni, convegni e giornate di studio, nonché della pubblicazione di volumi anche collettivi sui temi indicati, monografie, numeri speciali di riviste.

 

Linea 2 – ARCHIVI DI ARCHITETTURA MODERNA E CONTEMPORANEA

Sono finanziabili: 

 

  • Riorganizzazione, ricognizione e digitalizzazione dei materiali conservati in archivi documentali, fotografici e progettuali relativi all’urbanistica e all’architettura moderna e contemporanea nella regione Campania; ovvero, acquisizione di archivi di particolare rilievo, da parte di soggetti pubblici e privati interessati ad evitarne lo smembramento o il trasferimento fuori regione. 

 

Linea 3 – CASE DELL’ARCHITETTURA – URBAN CENTER

Sono finanziabili:


  • Creazione di luoghi pubblici dedicati alla partecipazione informata e attiva dei cittadini e al dibattito pubblico, spazi di esposizione permanente o temporanea dei processi di trasformazione urbana e/o degli interventi programmati, proposti o in corso di attuazione/realizzazione, sia di carattere urbanistico che architettonico. Le proposte dovranno essere corredate da idoneo piano di gestione, che dimostri la sostenibilità economica dell’iniziativa nel tempo.

 

Linea 4 – PROMOZIONE DEI CONCORSI DI IDEE, DI PROGETTAZIONE ED OPERA PRIMA.

Tra le diverse tipologie di concorso la Regione Campania promuove l’utilizzo di:

Concorso di idee a procedura aperta in unico grado;
Concorso di progettazione a due gradi;
Concorso Opera prima.

 

Per i Concorsi Opera Prima e per i Concorsi di Progettazione a due gradi, il contributo è riservato ai bandi che prevedono l’affidamento dell’incarico ai vincitori del concorso, purché in possesso dei necessari requisiti, per la realizzazione di opere assistite da idonei finanziamenti.

Per consentire la predisposizione di un archivio digitalizzato e un monitoraggio di tutti i Concorsi, di Idee, Progettazione e Opera Prima, che la Regione Campania sta avviando con la collaborazione dell’Osservatorio regionale per la Qualità Architettonica e Urbana, si richiede a tutti i soggetti proponenti, alla conclusione delle attività concorsuali, di inviare alla Regione i risultati del concorso, comprendenti gli elaborati e le valutazioni finali relative ai progetti in gara.

Saranno valutate positivamente le proposte conformi al Regolamento per l’organizzazione e lo svolgimento dei Concorsi di Architettura, predisposto dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (CNAPPC), agli schemi di Bandi Tipo della Rete Professioni Tecniche (RPT), alla Piattaforma Informatica predisposta dal CNAPPC.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse complessivamente disponibili sono pari a 485.000 euro.

I contributi possono coprire fino al 70% di spesa della proposta e sono così suddivisi:

 

Linea 1 – PROMOZIONE DELLA CULTURA, DELLA RICERCA E DELL’INNOVAZIONE DELL’ARCHITETTURA MODERNA E CONTEMPORANEA IN CAMPANIA Dotazione complessiva pari a € 200.000,00. Contributo massimo per proposta € 15.000.

 

Linea 2 – ARCHIVI DI ARCHITETTURA MODERNA E CONTEMPORANEA Dotazione complessiva pari a € 85.000,00.

 

Contributi per proposta:

 

a) fino a 5.000 euro per attività di ricognizione e riorganizzazione di archivi esistenti;

b) fino a 5.000 euro per attività di digitalizzazione dei materiali archiviati;

c) fino a 15.000 per acquisizione di archivi appartenenti a soggetti terzi.

 

Linea 3 – CASE DELL’ARCHITETTURA – URBAN CENTER Dotazione complessiva pari a €. 100.000,00.

Contributo massimo € 25.000, per l’entrata in funzione di una nuova struttura, ovvero, per l’implementazione di struttura già esistente. Si precisa che il contributo erogato deve condurre all’entrata in esercizio della nuova struttura e non può costituire una fase preliminare alla stessa. In caso contrario, il contributo dovrà essere restituito.

 

Linea 4 – PROMOZIONE DEI CONCORSI DI IDEE, DI PROGETTAZIONE E OPERA PRIMA Dotazione complessiva pari a € 100.000,00.

Contributo per proposta:

 

– fino a 10.000,00 euro per Concorso di idee a procedura aperta in unico grado;

– fino a 20.000,00 euro per Concorso di progettazione a due gradi;

– fino a 20.000,00 euro per Concorso Opera prima.

 

I contributi sono concessi fino ad esaurimento della dotazione disponibile per ciascuna Linea. È facoltà della Regione utilizzare EVENTUALI RISORSE RESIDUE resesi disponibili su una linea di intervento per finanziare un maggior numero di proposte idonee su altra linea.

Scadenza

Le domande possono essere presentate fino ad esaurimento fondi e comunque entro e non oltre il 31 marzo 2021.