L.R. 13/2020. Finanziamento a fondo perduto pari al 40% per il sostegno al lavoro agile o smart working.

 

La presente Misura intende sostenere, sviluppare e potenziare il lavoro agile o smartworking mediante il riconoscimento di contributi a fondo perduto alle Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) finalizzati al welfare aziendale.

Soggetti beneficiari

Beneficiari della presente Misura sono le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) aventi una sede operativa in Piemonte.

Non possono beneficiare delle agevolazioni di cui alla presente Misura i soggetti che abbiano ottenuto contributi a fondo perduto nell’ambito di altre misure regionali a valere sulle medesime iniziative oggetto della presente agevolazione.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili a contributo i seguenti interventi:

• realizzazione di investimenti, acquisto di hardware e software e/o personalizzazione di applicazioni e integrazione con altri sistemi informativi aziendali, attivazione o adeguamento di impianti tecnici e dei locali necessari per l’esercizio dell’attività in smart working;

• costi esterni di formazione professionale e manageriale per i dipendenti, gli amministratori e soci; i corsi devono essere strettamente funzionali all’esercizio dell’attività in smart working e devono essere forniti da operatori accreditati per l’erogazione di attività di formazione professionale dalla Direzione regionale competente.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione iniziale della Misura ammonta ad €. 500.000,00.

L’agevolazione consiste in un contributo pubblico a fondo perduto per un massimo del 40% del costo dell’intervento che quindi dovrà essere cofinanziato da parte del soggetto beneficiario per una quota pari al 60%. L’importo del contributo pubblico non potrà comunque essere superiore a €. 40.000,00.

Scadenza

In fase di attivazione.