L.R. 12/2015. Finanziamento a fondo perduto fino al 100% rivolto alle associazioni e federazioni per la promozione dei rapporti con i molisani nel mondo.

 

Sul bollettino del 1.12.2020 numero 79, a pagina 22082, la Regione Molise riconosce nei molisani nel mondo, nelle loro famiglie, nei discendenti e nelle loro comunità una componente essenziale della società regionale e una risorsa da attivare al fine di rafforzare i legami con i paesi che li ospitano e sostenere la promozione internazionale del Molise. Essa sostiene le funzioni e le attività svolte dalle associazioni di molisani e dalle federazioni da esse costituite, con sede all’estero, nel territorio nazionale o nel Molise, al fine di sviluppare i rapporti con le comunità molisane nel mondo, assicurare la tutela dei diritti civili e sociali, conservare il valore dell’identità della terra d’origine, promuovere e rinsaldare i legami con il Molise.

La Giunta Regionale ha deciso di concedere contributi per la realizzazione di progetti che promuovono le seguenti finalità:

1. diffusione della cultura di origine;

2. ricerca e analisi dell’emigrazione molisana e della migrazione di ritorno;

3. informazione e comunicazione multimediale;

4. apprendimento e diffusione della lingua italiana;

5. attività volte a rafforzare nei giovani il valore dell’identità e dell’interculturalità molisana e la partecipazione alle attività associative;

6. mobilità dei giovani molisani residenti in regione o all’estero;

7. iniziative di interscambio culturale, sportivo, formativo e commerciale;

8. turismo di ritorno e delle radici;

9. sostegno socio assistenziale a favore dei corregionali vittime di grave disagio sociale e in stato di indigenza a causa di particolari eventi sociali, economici e politici nei paesi di residenza;

10. interventi a favore degli emigrati che rientrano in regione.

Soggetti beneficiari

Possono richiedere contributi economici le Associazioni e Federazioni, con sede all’estero, nel territorio nazionale o nel Molise, iscritte nel Registro regionale, gli enti pubblici e le associazioni con sede nella Regione Molise che intendono promuovere e realizzare iniziative previste nella medesima legge regionale.

Tipologia di interventi ammissibili

I contributi potranno essere concessi per attività, progetti, manifestazioni ed iniziative, di carattere collettivo, aperti al pubblico, senza scopo di lucro ne propaganda politica, a titolo gratuito o dietro pagamento di un ticket, che siano totalmente coerenti con le predette finalità e che riguardano i seguenti ambiti:

– iniziative a favore della conservazione e della valorizzazione del patrimonio culturale e artistico, delle tradizioni popolari, folkloristiche, dialettali, enogastronomiche e religiose;

– eventi volti alla divulgazione e presentazione di ricerche scientifiche e culturali, di studi sul mondo dell’emigrazione e delle tradizioni molisane, convegni, congressi, workshop, conferenze in presenza, oppure on line;

– spettacoli, rassegne, premi e mostre, nonché eventi di presentazione degli stessi per la promozione della tradizione culturale e artistica del Molise;

– tutte le forme editoriali e di informazione che possano avere rilevanza e interesse per i molisani nel mondo: periodici, sia cartacei che on line, riviste, pubblicazioni, siti web o altri editor di comunicazione multimediale;

– attività di informazione e comunicazione multimediale volte allo sviluppo di una rete con cittadini di origine molisana presenti nelle diverse aree geografiche;

– attività di diffusione dello studio della lingua italiana per gli emigranti e loro discendenti tramite l’organizzazione di corsi di lingua e cultura italiana in Molise e all’estero;

– iniziative atte a favorire la mobilità giovanile tra i giovani molisani residenti in regione e i giovani di origine molisana residenti all’estero, tramite percorsi di studio, corsi di formazione, stage ed attività lavorative presso aziende estere e molisane;

– progetti di interscambio tra soggetti pubblici o privati finalizzati a incentivare soggiorni ed esperienze culturali, turistiche, sportive in Molise o all’estero;

– iniziative di interesse sportivo e sociale che coinvolgono le associazioni dei molisani nel mondo e i comuni e le società sportive molisane;

– progetti e iniziative di turismo di ritorno e delle radici per promuovere il territorio regionale, le sue peculiarità, le eccellenze enogastronomiche e naturalistiche e per favorire l’incremento turistico verso la Regione Molise estremamente favorevole per il suo sviluppo economico;

– iniziative, attività ed interventi di carattere socio-assistenziale in favore dei singoli o delle famiglie di emigranti molisani in condizione di disagio o in stato di indigenza residenti nei Paesi notoriamente colpiti da crisi socio-economica;

– corsi di orientamento per l’inserimento scolastico, e la formazione linguistica e la riqualificazione professionale per i corregionali rimpatriati in Molise.

Entità e forma dell’agevolazione

Il contributo regionale non potrà superare il 70% del costo economico preventivato dal progetto, fino ad un massimo concedibile di € 2.500,00, che potrà essere aumentato di € 1.000 in caso di progetti in partenariato.

Potrà essere concesso il 100% del contributo solo per attività di sostegno socio assistenziale a favore dei corregionali vittime di grave disagio sociale e in stato di indigenza a causa dei particolari eventi sociali, economici e politici nei Paesi di residenza e fino ad un massimo di € 2.500,00 a titolo di contributo forfettario una tantum.

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro il 14/1/2020.