L.R. 12/2005. Finanziamento a fondo perduto per l’installazione di tabelle esplicative predisposte secondo il codice Braille.

 

Il bando intende potenziare le azioni legate alla fruizione e all’accessibilità dei beni culturali ai ciechi e ipovedenti, nel rispetto degli standard di qualità dei servizi museali regionali, per promuovere la conoscenza del patrimonio culturale regionale.

Soggetti beneficiari

Possono presentare istanza di contributo i soggetti giuridici senza scopo di lucro, quali le associazioni, le fondazioni e gli enti ecclesiastici titolari di musei e raccolte museali:

a) che abbiano ottenuto, entro la data di scadenza del presente bando, il riconoscimento dell’interesse regionale e purché detto riconoscimento non sia stato revocato o risulti sospeso, per gli interventi previsti dal bando;
b) il cui patrimonio sia riconducibile alla tipologia storico-artistica (ivi compresa quella archeologica).

I musei composti da più sezioni e/o sedi vanno considerati come istituto unico. Pertanto, per la loro identificazione varrà la relativa deliberazione di riconoscimento.

Tipologia di interventi ammissibili

I beneficiari potranno presentare una sola istanza relativa a un contributo per l’istallazione di tabelle esplicative predisposte secondo il Codice Braille.

Per tabelle esplicative, ai fini del presente avviso, si intendono, a titolo esemplificativo, i Pannelli esplicativi, Tabelle, Cartelli segnaletici, targhe identificative, mappe tattili su supporti, insegne, etichette, etc. predisposte secondo il Codice Braille.

Entità e forma dell’agevolazione

I beneficiari potranno richiedere un contributo fino ad un importo massimo di euro 6.000,00 (seimila/00). Le spese eccedenti il contributo assegnato sono a totale carico del beneficiario.

Scadenza

Salvo chiusura anticipata per esaurimento fondi, il termine ultimo per la presentazione delle istanze è il 20 settembre 2021, entro le ore 23,59.