L.R. 12/2003. Finanziamento a fondo perduto fino al 70% per la realizzazione, in forma singola o associata, di progetti in materia di sicurezza urbana e polizia locale – Annualità 2021.

 

 

BURC del 20-09-2021, numero 94. Il bando intende promuovere e finanziare progetti degli enti locali in materia di sicurezza integrata attinenti il presidio e il controllo del territorio, con l’obiettivo di ridurre il rischio di esposizione di specifiche zone a fenomeni di degrado e criminalità, limitare il senso crescente di insicurezza percepito dai cittadini.

Il presente Avviso pubblico prevede due tipologie di progetti che possono essere presentati da parte degli enti locali:

– progetti di tipo A, ovvero interventi tesi a realizzare l’adeguamento tecnologico, tecnico-strumentale, organizzativo e logistico delle polizie locali, ottimizzare e potenziare la funzionalità e l’interoperabilità dei propri apparati di sicurezza con sistemi tecnologicamente avanzati di controllo visivo di telesorveglianza e servizi informatici per la sicurezza;

– progetti di tipo B, ovvero interventi di potenziamento della polizia municipale, attraverso campagne per la sicurezza urbana mediante l’attivazione del servizio di polizia municipale di prossimità.

Soggetti beneficiari

Saranno ammissibili i progetti presentati da:

a) Comuni singoli;
b) Unione di Comuni o Enti associati per le funzioni di polizia locale.

Tali enti dovranno essere dotati di un corpo o servizio di polizia locale avente in organico almeno due unità di personale con contratto a tempo pieno e indeterminato.
In caso di Unioni di comuni oppure enti associati per l’esercizio della funzione di polizia municipale si richiede che, rispettivamente lo Statuto o Convenzione, abbia una durata non inferiore di almeno tre anni, decorrenti dalla data di pubblicazione del bando e/o dalla data di eventuale scorrimento della graduatoria.

Tipologia di interventi ammissibili

TIPO A
Interventi tesi a realizzare l’adeguamento tecnologico, tecnico-strumentale, organizzativo e logistico delle polizie locali, ottimizzare e potenziare la funzionalità e l’interoperabilità dei propri apparati di sicurezza con sistemi tecnologicamente avanzati di controllo visivo di telesorveglianza e servizi informatici per la sicurezza.

Saranno ammessi a finanziamento i progetti in materia di polizia locale per la sicurezza urbana finalizzati:

a) all’approntamento e/o implementazione di centrali operative della polizia locale con sistemi tecnologicamente avanzati;
b) all’acquisto di mezzi mobili e/o strumentazione tecnologica atta ad incrementare la sicurezza urbana.
Si escludono espressamente le spese relative alla realizzazione di impianti di videosorveglianza.

 

TIPO B
Interventi di potenziamento della polizia municipale, attraverso campagne per la sicurezza urbana mediante l’attivazione del servizio di polizia municipale di prossimità.

Saranno ammessi a finanziamento i progetti in materia di polizia locale per la sicurezza urbana finalizzati al potenziamento della polizia municipale, attraverso l’attivazione del servizio di polizia municipale di prossimità. Tale servizio potrà essere attivato anche in forma di moduli temporalmente limitati.
I progetti dovranno configurare l’attivazione del servizio di polizia municipale di prossimità distinguendolo come servizio:

– profondamente radicato nel contesto cittadino e vicino alla comunità;
– caratterizzato dall’orientamento all’ascolto, alla mediazione e alla comunicazione con il cittadino, col quale creare relazioni di fiducia;
– finalizzato al rafforzamento dei legami comunitari e quindi al benessere e al miglioramento della qualità della vita dei cittadini.

 

Per la realizzazione del progetto, gli enti potranno ricorrere prioritariamente a personale già in servizio presso l’ente con contratto a tempo indeterminato, di provata esperienza e con particolare conoscenza del territorio. Le spese ammesse a contributo sono esclusivamente le spese del personale di polizia municipale destinato al progetto.

Entità e forma dell’agevolazione

TIPO A

La dotazione finanziaria è di € 250.000,00.

Il contributo regionale non può superare la misura del 70% della spesa ritenuta ammissibile.

Per le diverse tipologie di investimento, non potrà superare l’ammontare pari a €. 40.000,00 per le Unione di Comuni o gli Enti associati per le funzioni di polizia locale, ovvero €30.000,00 per i Comuni singoli.

 

TIPO B

La dotazione finanziaria è di € 200.000,00.

Il contributo regionale non può superare la misura del 70% della spesa ritenuta ammissibile.

Per le diverse tipologie di investimento, non potrà superare l’ammontare pari a €. 40.000,00 per le Unione di Comuni o gli Enti associati per le funzioni di polizia locale, ovvero €30.000,00 per i Comuni singoli.

Scadenza

In fase di attivazione