L.R. 12/1992. Finanziamento a fondo perduto per le Università della Terza Età della Sardegna. Anno accademico 2020/2021.

 

Il presente Bando disciplina le modalità di attribuzione dei contributi destinati alle attività istituzionali delle Università della Terza Età della Sardegna legalmente costituite (di seguito “UTE”) per l’Anno Accademico 2020/21.

Soggetti beneficiari

Università della terza età (UTE).

Tipologia di interventi ammissibili

Le UTE dovranno impegnarsi nel:

1. svolgere nell’Anno Accademico 2020/21 attività corsuali in misura non inferiore al 60% dell’attività complessiva;

2. dedicare un congruo spazio alla conoscenza o ricerca della realtà culturale, storica, sociale ed economica della Regione Sardegna, fissato in almeno il 50% delle attività corsuali.

Entità e forma dell’agevolazione

Lo stanziamento disponibile per l’intervento è pari a complessivi € 500.000,00.

Sarà assegnata una quota fissa a tutte le UTE richiedenti, calcolata in parti uguali sul 30% dello stanziamento disponibile che è pari ad euro 150.000,00.

Sarà assegnata una quota calcolata sul 30% dello stanziamento disponibile che è pari ad euro 150.000,00, variabile in base all’indice di vecchiata.

Sarà assegnata una quota calcolata sul 35% dello stanziamento disponibile che è pari ad euro 175.000,00, variabile in base al numero degli iscritti. Il contributo sarà calcolato sulla base del numero degli iscritti dichiarati nell’anno accademico 2019/2020 con un’età superiore o uguale a 65 anni, tenendo conto della consistenza del bacino di utenza su base locale e regionale.

Scadenza

Le domande dovranno essere presentate entro il 02/12/2020.