L.R. 11/2018 e 13/2020. Contributi per programmi di promozione del libro e della lettura, dei premi e concorsi letterari, valorizzazione delle istituzioni culturali, conservazione e valorizzazione del patrimonio archivistico, documentale e bibliografico.

 

Per l’anno 2020 è previsto un unico bando che comprende tutte le istanze relative alla promozione del libro e della lettura, dei premi e dei concorsi letterari e valorizzazione delle istituzioni culturali piemontesi, alla conservazione e valorizzazione del patrimonio archivistico, documentale e bibliografico di interesse culturale.

Soggetti beneficiari

Enti non lucrativi di diritto privato (quali, ad esempio, Associazioni, Fondazioni, altri Enti del Terzo Settore), pubbliche amministrazioni, imprese, che almeno in uno degli anni del triennio 2017-2019 si trovano in una delle due seguenti condizioni:

  1. assegnatari del contributo regionale; oppure, in alternativa
  2. assegnatari di un punteggio pari ad almeno 50 punti su 100, pur in assenza della assegnazione del contributo regionale e a prescindere dalla motivazione della mancata assegnazione (ad esempio: risorse nel frattempo esaurite, importo spettante inferiore alla soglia minima di contribuzione).

Tipologia di interventi ammissibili

l contributo sostiene programmi relativi a uno o più dei seguenti ambiti di attività:

attività di promozione del libro e della lettura, dei premi e dei concorsi letterari e di valorizzazione delle istituzioni culturali piemontesi;

attività di promozione della conservazione e della valorizzazione dei beni librari e delle stampe di interesse culturale;

 attività di valorizzazione e digitalizzazione del patrimonio archivistico e documentale.

Entità e forma dell’agevolazione

L’importo previsto per il sostegno ai programmi relativi ai suddetti ambiti è pari complessivamente ad Euro 960.014,00, di cui:

– Euro 675.014,00 a favore di soggetti privati comprese le società cooperative a mutualità prevalente;

– Euro 285.000,00 a favore di Pubbliche Amministrazioni.

 

Il contributo massimo richiedibile e assegnabile non può superare l’importo più elevato assegnato o assegnabile (“contributo teorico” in caso di mancata assegnazione per sopraggiunto esaurimento delle risorse o per importo inferiore alla soglia minima di contribuzione dell’Avviso annuale di finanziamento di riferimento) in uno degli anni del triennio 2017/2019, anche in relazione a bandi riferiti ad ambiti diversi, nel caso in cui il richiedente abbia beneficiato di più contributi discendenti da due o più bandi di oggetto diverso e, in ogni caso, non può essere superiore ad Euro 120.000,00. Il contributo minimo assegnabile ad una singola istanza ai sensi del presente avviso pubblico è pari a Euro 2.000,00.

Scadenza

Ore 12:00 del 27 novembre 2020