L.P. 9/2010. Provincia autonoma di Bolzano. Finanziamento a fondo perduto fino al 65% per iniziative in materia di energia, tutela dell’ambiente e del clima.

 

La Provincia autonoma di Bolzano ha concesso contributi per iniziative in materia di efficienza energetica, utilizzo delle fonti rinnovabili nonchè tutela dell’ambiente e del clima nella misura massima del 60% delle spese ammesse. Per i richiedenti che dimostrano di essere in possesso della registrazione EMAS o della certificazione UNI EN ISO 14001 o ISO 50001 o del marchio di qualità ecologica Ecolabel UE la percentuale viene aumentata del 5 per cento.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare dei contributi tutti gli enti pubblici, le associazioni, le fondazioni e le cooperative sociali che per statuto o atto costitutivo non perseguono scopi di lucro e che realizzano iniziative di cui ai criteri nel territorio della provincia di Bolzano. 

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammesse a contributo le seguenti iniziative:


  • consulenza energetica ai cittadini, 
  • redazione di piani di tutela del clima, 
  • organizzazione di manifestazioni, 
  • certifcazioni di sistemi di gestione nell’ambito dell’energia, della tutela dell’ambiente e del clima nonché adesione al programma ComuneClima.
 
Per la consulenza enegetica fornita ai cittadini è ammesso a contributo un determinato monter ore (presente sul bando), calcolato in base al numero di abitanti del comune.
 

Presupposto per la concessione del contributo è l’adesione al programma ComuneClima. I piani di tutela del clima incentivati devono essere approvati dal consiglio comunale o dalla giunta comunale e considerare quali obiettivi minimi i seguenti aspetti:

 

  • ottimizzazione dell’efficienza energetica e aumento del potenziale di risparmio presente negli edifici di proprietà comunale
  • riduzione delle emissioni di CO2 nell’intero territorio comunale
  • utilizzo dell’energia da fonti rinnovabili nell’intero territorio comunale
  • contenimento dell’inquinamento luminoso
 
Le spese ammissbili ammesse per le manifestazioni sono:
 
  • affitto sala, attrezzatura tecnica inclusa, affitto spazio per stand fieristico, incluso il suo allestimento;

  • spese per relatori e servizi di interpretariato; le spese relative agli onorari dei relatori e moderatori di corsi formativi (seminari, corsi, congressi e convegni) nonché le spese di trasferta, vitto e alloggio possono essere
    ammesse a contributo solo in base ai criteri validi per l’Amministrazione provinciale; non sono invece ammesse le spese per gli onorari dei relatori interni del richiedente;

  • azioni promozionali per l’iniziativa, incluse le spese per l’elaborazione grafica e la produzione.

 

Sono ammesse a contributo le spese sostenute per ottenere le certificazioni.

Per il Programma ComuneClima i contributi saranno concessi se verrà firmato l’accordo di base tra il comune e l’Agenzia per l’Energia Alto Adige – CasaClima. Per i comuni che partecipano al Programma ComuneClima sono ammissibili a contributo le spese per il consulente accreditato/la consulente accreditata per il Programma Comune Clima.

Per il Programma ComuneClima Light  saranno concessi se verrà firmato il documento attestante la partecipazione del comune al Programma ComuneClima Light. Per i comuni che partecipano al Programma ComuneClima Light sono ammissibili a contributo le spese per il consulente accreditato/la consulente accreditata per il Programma Comune Clima.

Entità e forma dell’agevolazione

Contributo a fondo perduto fino al 65%.

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro il 31 maggio 2021.