INARCASSA. Finanziamento a tasso agevolato e finanziamento a fondo perduto per fronteggiare la situazione di disagio straordinaria collegata alla grave emergenza sanitaria nazionale causata dal COVID-19.

 

Il bando si prefigge lo scopo di fornire agli iscritti uno strumento per ottenere la liquidità necessaria a fronteggiare la situazione di disagio straordinaria collegata alla grave emergenza sanitaria nazionale causata dal COVID-19 tramite il servizio di finanziamenti con contributo in conto interessi.

Soggetti beneficiari

Possono accedere al finanziamento agevolato Covid-19 tutti gli iscritti ad Inarcassa, anche componenti o soci di una società di professionisti o società tra professionisti, senza limiti di età:

 

  • in regola per il rilascio del certificato di regolarità contributiva alla data della richiesta;
  • non in regola, ma con debito scaduto verso Inarcassa per contributi e oneri accessori non superiore a 33.333 euro. I professionisti irregolari potranno presentare domanda a condizione che: i) il finanziamento non sia superiore a 1,5 volte il debito scaduto verso Inarcassa; ii) il finanziamento venga preliminarmente destinato a copertura del debito verso Inarcassa attraverso il rilascio di mandato irrevocabile alla Banca di utilizzare le somme rivenienti dall’erogazione del finanziamento per bonificare a Inarcassa l’importo necessario ad estinguere tale debito.
     

Tipologia di interventi ammissibili

Il finanziamento può essere concesso per:

 

  • qualsiasi esigenza di liquidità nello svolgimento dell’attività professionale connessa all’attuale stato di crisi;
  • l’anticipazione dei costi da sostenere per progetti e interventi da effettuarsi a fronte di committenze di uno o più incarichi professionali;
  • il pagamento fornitori per spese necessarie allo svolgimento dell’attività professionale;
  • la regolarizzazione posizione contributiva.
 
A sostegno dell’operazione verrà acquisita la garanzia del Fondo Centrale di Garanzia o nel caso in cui non sia possibile, potrà essere attivato – qualora ricorrano le condizioni – il Fondo di Garanzia Inarcassa, per cui sono stati stanziati 25 milioni di euro, riservato esclusivamente ai liberi professionisti in regola con il rilascio del certificato di regolarità contributiva.

Entità e forma dell’agevolazione

IMPORTO FINANZIABILE
Da un minimo di € 5.000 a un massimo di € 50.000.

DURATA
Prestito concesso con durate di 24, 36, 48, 60 o 72 mesi, di cui 12 mesi di preammortamento.

PERIODICITA’ di RIMBORSO
Rate mensili, con inizio dopo 12 mesi dall’erogazione.

TASSO NOMINALE ANNUO (a carico Inarcassa)

  • 2,00% – Iscritti Regolari;
  • 2,50% – Iscritti Irregolari.
     

SPESE ISTRUTTORIA (a carico Inarcassa)
100,00 euro per importi finanziati da euro 5.000,00 ad euro 15.000,00
150,00 euro per importi finanziati da euro 15.001,00 ad euro 50.000,00


SPESE INCASSO RATE  (a carico Inarcassa)
2 euro

CONTRIBUTO
Inarcassa corrisponderà il 100% della quota interessi alla scadenza di ogni rata, le spese di istruttoria e di incasso rate.

ATTENZIONE: il contributo sugli interessi è previsto esclusivamente in regime di iscrizione ad Inarcassa; pertanto qualora, per qualsiasi ragione, nel primo triennio del piano di ammortamento del finanziamento concesso intervenga la cancellazione dai ruoli dell’Associazione, detto contributo viene meno, con effetto dal primo gennaio dell’anno successivo alla cancellazione accertata. Dopo tale data il professionista dovrà provvedere al pagamento integrale delle rate del finanziamento comprensive delle relative quote interessi e delle spese di incasso rata.

ONERI FISCALI
All’atto dell’erogazione sarà trattenuta in ottemperanza al DPR 601/73, l’imposta sostitutiva pari allo 0,25% del capitale erogato.

Scadenza

Il termine ultimo per prestare le domande è il 31/12/2021.