GAL Valtellina. Misura 19. Finanziamento a fondo perduto per la promozione e la valorizzazione dei prodotti agroalimentari tipici della Provincia di Sondrio.

 

Il GAL Valtellina ha pubblicato due bandi a sostegno della promozione dei prodotti agroalimentari del territorio che attuano rispettivamente: 

Azione 1: Prodotti agroalimentari e territorio- indagini di mercato a supporto delle azioni di promozione dei prodotti agroalimentari tipici della provincia di Sondrio. 

Azione 2: Prodotti agroalimentari e territorio- interventi di promozione e valorizzazione dei prodotti agroalimentari tipici della provincia di Sondrio. 

Soggetti beneficiari

I beneficiari di entrambe le Azioni sono: 

  • consorzi di tutela dei prodotti DOP e IGP realizzati nell’area di riferimento del Piano di Sviluppo Locale Valtellina: Valle dei Sapori 2014 – 2020
  • consorzi di tutela dei vini a denominazione riconosciuta, e prodotti nell’area di riferimento del Piano di Sviluppo Locale Valtellina: Valle dei Sapori 2014 – 2020;
  • aggregazioni dei soggetti sopra elencati, senza scopo di lucro, la cui attività tipica è individuata dalla specifica Misura 3.2.01 del Programma di Sviluppo Regionale 2014 – 2020 di Regione Lombardia e si esplica al di fuori degli ambiti del mercato e della concorrenza. Nel caso in cui l’aggregazione abbia o assuma la forma giuridica di Consorzio, essa deve essere costituita esclusivamente dai Consorzi di tutela presenti sul territorio di applicazione del Piano di Sviluppo Locale Valtellina: Valle dei sapori 2014 – 2020 ed operanti nell’ambito della promozione dei prodotti agroalimentari di qualità della provincia di Sondrio.

Tipologia di interventi ammissibili

Azione 1: 

L’azione prevede interventi a sostegno di attività di indagine, ricerca e analisi dei mercati dei prodotti tipici e tradizionali della Valtellina, del posizionamento dei prodotti tipici (Bitto DOP, Bresaola della Valtellina IGP, Mele di Valtellina IGP, Pizzoccheri della Valtellina IGP, Valtellina Casera DOP, Vini della Valtellina IGT, DOC e DOCG).

Gli interventi devono comprendere iniziative volte alla diffusione dei risultati presso un pubblico costituito da operatori del mercato locale, regionale e nazionale, da opinion makers e giornalisti specializzati operanti sia sul territorio della provincia di Sondrio che nel contesto regionale, na-zione e internazionale. L’azione interessa l’intero territorio di riferimento del P.S.L. Valtellina Valle dei Sapori 2014 – 2020. Nello specifico, sono possibili azioni rivolte ai cittadini, ai tecnici e agli operatori, finalizzate a migliorare la conoscenza dei regimi di qualità, delle caratteristiche dei processi produttivi, delle attuali tecniche agricole e delle proprietà qualitative, nutrizionali e organolettiche dei prodotti di qualità.

Il sostegno è concesso unicamente ai soggetti che svolgono attività di informazione e promozione riferita ai regimi di qualità indicati nelle disposizioni attuative dell’operazione 3.1.01:

• Agricoltura Biologica

• Prodotti agroalimentari registrati come Denominazione d’Origine Protetta (DOP), Indicazione Geografica Protetta (IGP), Specialità Tradizionale Garantita (STG)

• Vini registrati come Denominazione d’Origine Controllata (DOC), Deno-minazione d’Origine Controllata Garantita (DOCG), Indicazione Geografica Tipica (IGT)

• Sistema Qualità Nazionale per la zootecnia (SQN ZOOTECNIA)

• Sistema Qualità Nazionale per la Produzione Integrata(SQNPI)

• Vini aromatizzati

• Bevande spiritose a indicazioni geografiche.

Le spese ammissibili sono:

• prestazioni di professionisti e ricercatori esterni, enti di ricerca, società di consulenza;

• sondaggi di opinione, raccolta ed elaborazione di dati quantitativi;

• organizzazione di focus group, convegni e incontri con operatori;

• software per elaborazione di dati quantitativi;

• acquisto banche dati;

• elaborazione e analisi qualitative dei dati;

• spese generali: comprendono le spese per le attività di progettazione e gestione del progetto fino ad un importo massimo del:

– 4 % per spese di progetto di cui alle lettere precedenti ammesse a finanziamento comprese tra € 10.000 e € 50.000, IVA esclusa;

– 3 % per spese di progetto di cui alle lettere precedenti ammesse a finanziamento comprese tra € 50.001 e € 100.000, IVA esclusa.

Azione 2: 

Gli interventi ammissibili devono riguardare azioni di informazione finalizzate a rafforzare il rapporto tra produzione e consumo tramite una positiva e fattiva conoscenza dei processi produttivi e delle tecniche agricole utilizzate in Valtellina, dei metodi di produzione e trasformazione utilizzati e delle proprietà qualitative, nutrizionali ed organolettiche dei prodotti tipici della provincia di Sondrio; azioni promozionali mirate alla diffusione della conoscenza delle produzioni del territorio e delle loro caratteristiche, alla valorizzazione della loro immagine presso i diversi soggetti del mercato: consumatori, esperti, buyer, ristoratori attraverso l’utilizzo dei diversi strumenti di comunicazione e di marketing.

Nello specifico, sono possibili le seguenti tipologie di interventi:

1. azioni di informazione: si tratta di iniziative rivolte ai cittadini, ai tecnici e agli operatori, finalizzate a migliorare la conoscenza dei regimi di qualità, delle caratteristiche dei processi produttivi, delle attuali tecniche agricole e delle proprietà qualitative, nutrizionali e organolettiche dei prodotti di qualità;

2. azioni promozionali: iniziative realizzate a sostegno della fase di commercializzazione dei prodotti e rivolte prevalentemente agli operatori del settore (buyers, ristoratori, stampa e opinion leader), attraverso l’utilizzo dei diversi strumenti di comunicazione; iniziative di incoming di operatori esteri;

3. organizzazione e partecipazione a manifestazioni, fiere, eventi ed esposizioni;

4. Azioni promozionali a carattere pubblicitario: iniziative rivolte ai cittadini, comprese le azioni pubblicitarie nei punti di vendita. Il sostegno è concesso unicamente ai soggetti che svolgono attività di informazione e promozione riferita ai regimi di qualità indicati nelle disposizioni attuative dell’operazione 3.1.01:

• Agricoltura Biologica

• Prodotti agroalimentari registrati come Denominazione d’Origine Pro-tetta (DOP), Indicazione Geografica Protetta (IGP), Specialità Tradizionale Garantita (STG)

• Vini registrati come Denominazione d’Origine Controllata (DOC), Deno-minazione d’Origine Controllata Garantita (DOCG), Indicazione Geografica Tipica (IGT)

• Sistema Qualità Nazionale per la zootecnia (SQN ZOOTECNIA)

• Sistema Qualità Nazionale per la Produzione Integrata(SQNPI)

• Vini aromatizzati

• Bevande spiritose a indicazioni geografiche.

Spese ammissibili: 

A) Azioni di informazione; 

a. B) Azioni promozionali; 

C) Organizzazione e partecipazione a manifestazioni, fiere, eventi ed esposizioni; 

D) Azioni promozionali a carattere pubblicitario; 

E) Spese generali; 

F) Personale non dipendente.

Entità e forma dell’agevolazione

Azione 1: 

L’aiuto è concesso in conto capitale.

Il contributo è pari al 50% delle spese ammissibili complessive.

La dotazione finanziaria messa a bando, per l’applicazione delle presenti disposizioni attuative, è pari ad Euro 37.500,00 (trentasettemilacinquecento//00).

L’importo degli investimenti ammissibili deve essere compreso tra un minimo di Euro 10.000,00 ed un massimo di Euro 75.000,00.

L’importo dell’aiuto per ciascun intervento è compreso tra un minimo di Euro 5.000,00 ed un massimo di Euro 37.500,00.

Azione 2: 

L’aiuto è concesso in conto capitale. Il contributo è pari al:

• 68% della spesa ammessa a finanziamento per le spese di cui ai punti A; B; C; della sezione “spese ammissibili”;

• al 48% della spesa ammessa a finanziamento per le spese relative al punto D della sezione “spese ammissibili” (Azioni promozionali a carattere pubblicitario).

La dotazione finanziaria messa a bando, per l’applicazione delle presenti disposizioni attuative, è pari ad Euro 1.310.011,70.

L’importo degli investimenti ammissibili deve essere compreso tra un minimo di Euro 10.000,00 ed un massimo di Euro 1.000.000,00.

L’importo dell’aiuto per ciascun intervento è compreso tra un minimo di Euro 4.800,00 ed un massimo di Euro 680.000,00.

La quota di contributo sarà in ogni caso proporzionale alle % di prodotto certificato ottenuto sul territorio della Regione Lombardia.

Scadenza

La scadenza per la presentazione delle domande è il 12/10/2020.