GAL Valli Savonesi. Intervento 16.1.48. Finanziamento a fondo perduto pari al 100% per la costituzione di un gruppo di cooperazione che lavori su un progetto orientato alla prevenzione/mitigazione dei danni causati dalla fauna selvatica.

 

Il presente Bando disciplina i criteri e le modalità per la presentazione di domande di sostegno e per la concessione dei finanziamenti per l’attuazione progetto “Costituzione di un gruppo di lavoro per il Progetto Fauna Selvatica: gestione del conflitto”.

L’operazione risponde specificatamente ai Fabbisogni F28, F17 e F01, individuati nella strategia di sviluppo locale del Gal Valli Savonesi e concorre alla Focus area 4.a.

L’operazione persegue l’obiettivo di promuovere la costituzione di un Gruppo di Cooperazione che lavori su un progetto orientato alla prevenzione e/o mitigazione dei danni causati alle aziende agricole dalla fauna selvatica.

 

L’ambito territoriale interessato dall’applicazione del bando è rappresentato dal territorio di operatività del GAL “Valli Savonesi”: Altare, Arnasco, Balestrino, Bardineto, Boissano, Bormida, Cairo Montenotte, Calice Ligure, Calizzano, Carcare, Casanova Lerrone, Castelbianco, Castelvecchio di Rocca Barbena, Cengio, Cisano sul Neva, Cosseria, Dego, Erli, Finale Ligure, Garlenda, Giustenice, Giusvalla, Magliolo, Mallare, Millesimo, Mioglia, Murialdo, Nasino, Onzo, Orco Feglino, Ortovero, Osiglia, Pallare, Piana Crixia, Plodio, Pontinvrea, Quiliano, Rialto, Roccavignale, Sassello, Stella, Stallanello, Testico, Toirano, Tovo San Giacomo, Urbe, Vendone, Vezzi Portio, Villanova d’Albenga, Zuccarello.

Soggetti beneficiari

Sono ammessi a beneficiare del sostegno i Gruppi di Cooperazione (GC) di nuova costituzione i cui partner possono essere:

 

  • Enti Parco, Enti locali, Associazioni di categoria agricola, aziende agricole e forestali

 

Requisiti del Gruppo di Cooperazione

Il GC deve essere composto da almeno 4 soggetti, con la seguente articolazione minima:

 

o Comuni: almeno 1;

o Enti parco: almeno 1;

o Associazioni di categoria agricola: almeno 1;

o Azienda agricola, singola o associata: almeno 1.

 

Il Gruppo di Cooperazione può essere composto da:

 

– Partner effettivi

– Partner sostenitor.

Tipologia di interventi ammissibili

L’operazione persegue l’obiettivo di sostenere la realizzazione di un progetto orientato verso la prevenzione e/o la mitigazione dei danni causati alle aziende agricole dalla fauna selvatica.

 

Il progetto operativo presentato dal GC deve prevedere almeno uno dei seguenti interventi:

 

– Interventi strategici di informazione sulle specie invasive; – Coinvolgimento delle aziende agricole e imprese zootecniche del territorio del GAL;

– Misure di mitigazione dei conflitti (relativamente al lupo);

– Attività dimostrative e pilota (relativamente al lupo); – Coinvolgimento di soggetti che collaborano alla realizzazione delle attività dimostrative

 

Sono ammissibili al sostegno i seguenti interventi:

 

– lo sviluppo sperimentale, il collaudo, l’adozione/applicazione e l’adattamento di innovazioni già esistenti;

– la divulgazione dei risultati;

– la partecipazione alla rete comunitaria del PEI-AGRI e alla Rete rurale nazionale (RRN).

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria assegnata all’intervento è pari a euro 70.000,00.


Viene erogata una sovvenzione pari al 100% della spesa ammissibile a titolo di rimborso dei costi sostenuti.

Scadenza

Le domande devono essere inviate entro il 18 marzo 2021.