GAL Valle Umbra e Sibillini. Azione 19.2.1.02. Finanziamento a fondo perduto pari al 70% per lo sviluppo e/o commercializzazione di servizi inerenti al turismo rurale.

 

La finalità dell’azione è quella di promuovere cooperazione e sinergie tra piccoli operatori che offrono servizi di ricettività rurale che, per dimensioni e struttura, non riescono a mettere in rete, sviluppare ed adeguatamente commercializzare i servizi di turismo rurale offerti. L‘azione si propone di favorire:

 

• la creazione e/o lo sviluppo di partenariati aventi carattere di stabilità tra piccoli operatori agrituristi e del turismo rurale, tour operator, soggetti pubblici e privati che operano nel campo della valorizzazione turistica del territorio,

• la creazione di offerte e/o pacchetti turistici volti a sviluppare itinerari turistico-religiosi ed integrare l’offerta ricettiva degli agriturismi e operatori del turismo rurale;

• la promozione e commercializzare dei servizi di turismo rurale creati e/o degli eventi/manifestazioni ed iniziative di valorizzazione dell’offerta turistica dei partecipanti il partenariato;

• lo svolgimento di studi di fattibilità, elaborazione di strategie di sviluppo e marketing;

• allestimento ed organizzazione di fiere, festival e/o iniziative rilevanti per la commercializzazione dei prodotti turistici dei partecipanti il partenariato.

 

Al fine di stabilire una chiara demarcazione tra le attività di promozione dei prodotti locali finanziate dal GAL e quelle oggetto di finanziamento da parte della Regione, non possono essere finanziate attività di partenariati che includono aziende che alla data della domanda di sostegno risultano vincolate ad impegni con partenariati già finanziati nell’ambito dell’intervento 16.3.3 del PSR 2014-2020 della Regione Umbria.


Le attività oggetto del sostegno devono interessare e esclusivamente le imprese che abbiano almeno una sede operativa all’interno dell’area del GAL Valle Umbra e Sibillini con parziale esclusione del Comune di Foligno. Le aree eleggibili rientrano nei comuni di:

Bevagna, Cannara, Campello sul Clitunno, Cascia, Castel Ritaldi, Cerreto di Spoleto, Foligno, Giano dell’Umbria, Gualdo Cattaneo, Montefalco, Monteleone di Spoleto, Nocera Umbra, Norcia, Poggiodomo, Preci, Sant’anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Spello, Spoleto, Trevi, Vallo di Nera, Valtopina.

 

Sono previsti fondi SNAI per le proposte progettuali presentate da partenariati in cui tutti i membri abbiano sede legale e/o unità produttiva nei Comuni dell’area SNAI Valnerina come di seguito indicati:

Cascia, Cerreto di Spoleto, Monteleone di Spoleto, Norcia, Vallo di Nera, Poggiodomo, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino e Sellano.

 

Soggetti beneficiari

I beneficiari sono Associazione di almeno cinque piccoli operatori del settore turistico, agrituristico e dei servizi ad essi connessi.

Il rapporto di cooperazione potrà realizzarsi attraverso la costituzione di Associazioni Temporanee di Impresa o altre forme giuridico-societarie o attraverso la sottoscrizione di appositi contratti che individuino un soggetto responsabile “capofila” che si assume l’onere finanziario per la realizzazione del progetto.

 

Ai fini del presente avviso:

 

  • Sono considerati piccoli operatori agrituristici, i produttori agricoli in possesso di partita IVA con codice d’attività ATECO2007 prevalente agricolo, iscritte alla CCIAA e censiti nell’albo degli operatori agrituristici, rispondenti ai requisiti di micro impresa.
  • Sono considerati piccoli operatori del settore turistico le imprese con codici ATECO2007 che iniziano con 55 e 56.
  • Sono considerati operatori dei servizi connessi al turismo le imprese con codici ATECO2007 che iniziano con 79.

 

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili al sostegno le seguenti spese:

 

a. Spese di gestione esclusivamente per il lavoro prestato dal personale dipendente per la progettazione e realizzazione delle attività promozionali oggetto del sostegno tra cui le spese del personale del beneficiario soggetto giuridico o capofila in funzione del tempo effettivamente dedicato alla progettazione e realizzazione delle attività;

b. Costi per studi di fattibilità, elaborazione di strategie di sviluppo e marketing;

c. costi di promozione, materiale pubblicitario esclusivamente per la promozione degli eventi/manifestazioni ed iniziative di valorizzazione dell’offerta turistica dei partecipanti il partenariato;

d. costi di allestimento ed organizzazione di fiere, festival e/o iniziative rilevanti per la commercializzazione dei prodotti turistici dei partecipanti il partenariato.

e. costi per tecnici accreditati nel SIAN per la preparazione e presentazione della domanda di aiuto e delle domande di pagamento nella misura massima del 5% dei costi complessivamente rendicontati.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria disponibile per l’attuazione dell’avviso è per le risorse ordinarie pari ad € 250.000,00 a cui si aggiungono € 266.308,39 per le proposte progettuali presentate da partenariati in cui tutti i membri abbiano sede legale e/o unità produttiva nei Comuni dell’area SNAI Valnerina”.

La spesa massima ammissibile per ciascun partenariato beneficiario è € 100.000,00 sia per le domande di sostegno che perverranno a valere delle risorse ordinarie che per quelle dell’area SNAI Valnerina.

Il sostegno è del 70% per le spese ritenute ammissibili.

Scadenza

Proroga presentazione domande alle ore 12:00 del 1 giugno 2021.