GAL Sud Est Barese. Intervento 3.2. Finanziamento a fondo perduto pari al 100% per interventi a sostegno dei mercati locali di prodotti della pesca.

 

L’Intervento 3.2 “Mercati locali di prodotti della pesca” prevede investimenti volti a realizzare aree o spazi pubblici da destinare ad attività di vendita diretta di produzioni ittiche locali. L’Intervento sostiene investimenti in grado di migliorare le infrastrutture a servizio della filiera corta nel settore ittico.

Soggetti beneficiari

Il sostegno per gli interventi di cui al presente bando è concesso a Amministrazioni Comunali dell’area costiera del GAL Sud-Est Barese (Mola di Bari e Polignano a Mare).

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ritenuti ammissibili interventi infrastrutturali in aree o spazi pubblici da destinare ad attività di vendita diretta di produzioni ittiche locali.

Le categorie di spese ammissibili riguardano:

 

  • spese per interventi di ristrutturazione/adeguamento di immobili e/o aree pubbliche – ivi compresi interventi per l’accessibilità e il superamento delle barriere architettoniche – destinati a punti per la vendita diretta di prodotti ittici;
  • spese per realizzazione/adeguamento di impianti funzionali all’esercizio di attività di vendita diretta di prodotti ittici;
  • spese per il miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie e ambientali di aree destinate alla vendita diretta di prodotti ittici, anche attraverso l’adozione di innovazioni tecnologiche; 
  • spese per acquisto di strutture mobili da destinare ad attività di vendita diretta di prodotti ittici (esempio, gazebo, banchi, chioschi etc.); 
  • spese per acquisto di macchinari, impianti, arredi e attrezzature per attività di vendita diretta prodotti ittici; 
  • spese per acquisto di attrezzature tecnologiche e/o programmi informatici strettamente inerenti attività di vendita diretta di prodotti ittici; 
  • spese generali; 
  • IVA.

Entità e forma dell’agevolazione

L’investimento massimo ammissibile per singolo progetto è fissato in € 50.000,00.

L’Intervento prevede un’intensità massima dell’aiuto pubblico pari al 100% delle spese ammesse a finanziamento.

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro il 24 aprile 2021.