GAL STS Terre Brettie. Intervento 4.1.1. Finanziamento a fondo perduto pari al 55% per gli investimenti nelle aziende agricole finalizzati alla valorizzazione dei castagneti da frutto.

 

L’intervento 4.1.1.“Investimenti nelle aziende Agricole finalizzati alla Valorizzazione dei castagneti da frutto” persegue l’obiettivo generale di sostenere gli investimenti delle imprese agricole dell’area, finalizzati alla valorizzazione economica dei castagneti da frutto, con particolare riferimento agli interventi colturali.

Per “castagneto da frutto” si intende: “area caratterizzata dalla presenza di castagni coltivati da frutto in numero non inferiore a 40 esemplari per ettaro, avente almeno un’estensione superiore a 500 metri quadri anche quando interclusa nel bosco”.

L’intervento risponde ai seguenti fabbisogni così come individuati nella Strategia di Sviluppo Locale:

– migliorare gli impianti suscettibili di recupero produttivo ed economico, ricostituendo i popolamenti, per ottenere un prodotto competitivo, per qualità e quantità;

– aumentare la produzione unitaria del castagno da frutto e migliorarne la qualità, immettendo cultivar pregiate anche locali (innesto), che abbinino qualità merceologica e resistenza alle avversità;

– migliorare e controllare la qualità del prodotto;

– tutelare la tipicità della produzione.

Soggetti beneficiari

Possono partecipare a tale bando agricoltori e associazioni di agricoltori con sede in uno dei 39 comuni del Gal STS – Savuto, Tirreno, Serre Cosentine:

Aiello Calabro, Altilia, Amantea, Aprigliano, Belmonte Calabro, Belsito, Bianchi, Carolei, Carpanzano, Castrolibero, Cellara, Cerisano, Cleto, Colosimi, Dipignano, Domanico, Falconara Albanese, Figline Vegliaturo, Fiumefreddo Bruzio, Grimaldi, Lago, Longobardi; Malito, Mangone, Marano Marchesato, Marano Principato, Marzi, Mendicino, Panettieri, Parenti, Paterno Calabro, Pedivigliano, Piane Crati, Rogliano, San Lucido, San Pietro in Amantea, Santo Stefano di Rogliano, Scigliano, Serra d’Aiello.

Tipologia di interventi ammissibili

1. Sono ammissibili le spese inerenti il miglioramento dei castagneti da frutto:

– recupero dei castagneti da frutto mediante potatura straordinaria di risanamento e conformazione della chioma;

– ripulitura dei castagneti da frutto invasi da cespugliame infestante;

– innesto.


2. Spese generali:

– solo se collegate agli investimenti: onorari per professionisti e consulenti, compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica, inclusi gli studi di fattibilità. Le spese generali, inclusi gli studi di fattibilità, sono ammesse nel limite del 9% della spesa totale ammissibile dell’intervento agevolato. 

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria totale è di € 100.000,00.

L’intensità dell’aiuto è fissata nella misura del 55% della spesa massima ammissibile.

L’importo del singolo progetto è definito nella misura minima di € 5.000 e massima di € 10.000.

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro il 13/12/2020.