GAL Genovese s.r.l. Intervento 4.1.2.3. Finanziamento a fondo perduto pari al 50% per il sostegno alla lotta all’abbandono e al dissesto idrogeologico, mediante azioni di diversificazione produttiva.

 

La finalità del presente bando e’ il sostegno agli investimenti nelle aziende agricole per la lotta al dissesto idrogeologico. In particolare, a seguito dei recenti fenomeni alluvionali che hanno colpito il territorio in oggetto, la necessità scaturita dalla concertazione con gli attori locali, è quella di programmare interventi a sostegno di imprese agricole al fine di recuperare e risistemare terreni dissestati utili alla produttività aziendale. Tale operazione, oltre a garantire la sicurezza idrogeologica, andrà ad incrementare e migliorare le prestazioni e la sostenibilità delle aziende.

Gli investimenti devono essere localizzati nell’area delle Valli Stura, Orba e Leira comprendenti i comuni di: Campo Ligure, Masone, Mele, Rossiglione, Tiglieto.

Soggetti beneficiari

I beneficiari sono:

 

– Agricoltori o allevatori singoli o associati;

– Operatori del settore agricolo e della filiera alimentare.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono oggetto di finanziamento gli investimenti necessari alla creazione o al miglioramento delle seguenti attività:

 

a. Sistemazione duratura dei terreni agricoli per assicurare la regimazione delle acque, la stabilità dei versanti e la percorribilità da parte delle macchine, compresa la viabilità interna aziendale;

b. Acquisto di macchine e di attrezzature (compresi laboratori elettronici) impiegate nella produzione agricola, zootecnica o nelle attività complementari

c. Recinzione di terreni destinati a colture agricole di elevato pregio o di terreni agricoli adibiti al pascolo.

 

Sono ammissibili le voci di spesa afferenti alle seguenti tipologie:

 

1. sistemazione duratura dei terreni agricoli per assicurare la regimazione delle acque, la stabilità dei versanti e la percorribilità da parte delle macchine, compresa la viabilità interna aziendale;

2. acquisto di macchine e di attrezzature (compresi elaboratori elettronici) impiegate nella produzione agricola, zootecnica o nelle attività complementari;

3. recinzioni di terreni destinati a colture agricole di elevato pregio o di terreni agricoli adibiti al pascolo;

4. Spese generali e tecniche anche sostenute prima della presentazione della domanda di sostegno purché non antecedenti a 12 mesi prima della domanda stessa.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è di euro 230.000,00.

L’intensità del sostegno è pari al 50% della spesa ammissibile.

Scadenza

Le domande possono essere presentate entro il 17 maggio 2021.