GAL Alta Marca Trevigiana. Intervento 19.2.1.X. Finanziamento a fondo perduto fino al 100% per lo sviluppo della conoscenza e della fruibilità dei territori rurali attraverso attività informative.

 

Il tipo di intervento sostiene la realizzazione di attività di informazione, animazione e promozione finalizzate a favorire e diffondere la conoscenza e la fruibilità dei territori e dell’offerta turistica delle aree rurali.

Ambito territoriale

L’ambito territoriale interessato dall’applicazione del bando è rappresentato dall’ambito territoriale designato del GAL dell’Alta Marca Trevigiana costituito dai 22 Comuni appartenenti all’ATD del GAL:

 

Cappella Maggiore, Cavaso del Tomba, Cison di Valmarino, Cordignano, Farra di Soligo, Follina, Fregona, Miane, Monfumo, Pieve del Grappa (limitatamente all’area corrispondente all’ex Comune di Paderno del Grappa), Pederobba, Pieve di Soligo, Possagno, Refrontolo, Revine Lago, Sarmede, Sernaglia della Battaglia, Segusino, Tarzo, Valdobbiadene, Vidor, Vittorio Veneto.

Soggetti beneficiari

a) Enti locali territoriali

b) Enti diritto privato senza scopo di lucro

c) Partenariati tra soggetti pubblici e privati

Tipologia di interventi ammissibili

Gli interventi riguardano iniziative e strumenti informativi finalizzati a migliorare e diffondere la conoscenza e la fruibilità dei territori e dell’offerta turistica delle aree rurali.

 

Sono ammissibili le seguenti spese:

 

i. organizzazione e partecipazione a eventi, compresi incontri e seminari con turisti ed operatori, e partecipazione a fiere specializzate [quota di iscrizione, affitto, allestimento e manutenzione spazi espositivi; trasporto e assicurazione prodotti e materiali; interpreti e altri prestatori di servizi qualificati; rimborsi per le spese (viaggio, vitto e alloggio) del personale del richiedente a supporto esclusivo dell’iniziativa/evento; noleggio materiali e servizi]

ii. strumenti e servizi di informazione relativi a – ideazione, progettazione, elaborazione tecnica e grafica, traduzione, stampa, riproduzione e distribuzione di materiali e prodotti informativi, compresi prodotti multimediali e audiovisivi (foto, video, film e docufilm, animazioni grafiche) – progettazione, realizzazione e sviluppo di siti e portali web, applicazioni per dispositivi mobile, piattaforme on-line e sistemi e-booking per servizi turistici.

Entità e forma dell’agevolazione

L’importo a bando è pari a euro 40.000,00.

L’importo minimo della spesa ammissibile è pari a euro 10.000,00.

L’importo massimo della spesa ammissibile è pari a euro 25.000,00.

L’aliquota dell’aiuto è definita rispetto alla spesa ammissibile, sulla base delle % di seguito indicate, in funzione della categoria di soggetto richiedente e del tipo di investimento:

Enti locali territoriali 100%
Partenariati tra soggetti pubblici e privati 80%
Enti diritto privato senza scopo di lucro 80%

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro il 18 maggio 2021.