Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali. Finanziamento a fondo perduto per il settore dei concerti di musica leggera per mitigare l’impatto della crisi da Covid-19.

 

Il Ministero per le attività culturali e per il Turismo assegna 12 milioni di euro per il riconoscimento di un contributo agli organizzatori di concerti di musica leggera, al fine di migliorare l’impatto negativo prodotto in conseguenza delle misure di contenimento del Covid-19 su un settore che rappresenta un segmento significativo dello spettacolo.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda di contributo gli organizzatori di concerti di musica leggera che abbiano dovuto cancellare, annullare o rinviare, a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, almeno uno spettacolo programmato in Italia, per un pubblico di almeno 1.000 persone se all’aperto e di 200 persone se al chiuso, nel periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 e il 30 settembre 2020.

Requisiti di ammissibilità:

a) avere sede legale in Italia;

b) essere titolari di almeno n. 10 (dieci) C1 nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 29 febbraio 2020.

c) non essere beneficiari del contributo ordinario a valere sul Fondo unico dello spettacolo nel triennio 2018-2020.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse, nel limite della spesa autorizzata, sono ripartite tra gli organizzatori di concerti in possesso dei requisiti:

a. quanto a euro 10 milioni, in proporzione ai minori ricavi accertati nel periodo dal 23 febbraio 2020 al 31 luglio 2020 rispetto al periodo dal 23 febbraio 2019 al 31 luglio 2019;

b. quanto a euro 2 milioni, nei casi in cui ricorra la condizione seguente: “l’eventuale concerto o gli eventuali concerti di musica leggera cancellati definitivamente a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, per i quali non è stato possibile la riprogrammazione ed è stata avviata o conclusa la procedura di rimborso ai sensi dell’articolo 88 del decreto-legge n. 18 del 2020”, in proporzione ai costi aggiuntivi effettivamente sostenuti in relazione alle operazioni di rimborso dovute ai sensi dell’articolo 88 del decreto-legge n. 18 del 2020 per concerti di musica leggera cancellati definitivamente a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Il contributo non può comunque superare la differenza tra i ricavi del 2019 e quelli del 2020 nel periodo considerato.

Scadenza

La scadenza per la presentazione delle domande è il 23/09/2020.