Fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese. Bando 2021. Sostegno per interventi sociali, assistenziali, umanitari e culturali sia in Italia che all’estero.

 

La Chiesa Evangelica Valdese (Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi) concorre, come altre confessioni religiose, alla ripartizione dei fondi Otto per Mille IRPEF e ha scelto di destinare tutti i contributi ad essa spettanti esclusivamente al sostegno di interventi sociali, assistenziali, umanitari e culturali, sia in Italia che all’estero. A tal fine, ogni anno, viene offerta la possibilità agli organismi associativi di presentare delle proposte progettuali per ottenere un contributo economico.

Soggetti beneficiari

Possono essere destinatari dei contributi Otto per Mille della Chiesa Evangelica Valdese (Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi), i seguenti soggetti:

 

o Enti facenti parte dell’ordinamento metodista e valdese;

o Organismi Associativi italiani o stranieri (Associazioni, Comitati e Cooperative Sociali di tipo A/B purché il  finanziamento richiesto sia usato per finalità assistenziali, umanitarie, culturali e comunque non per attività lucrative);

o Organismi ecumenici italiani o stranieri.

Tipologia di interventi ammissibili

Possono essere finanziati con i fondi Otto per Mille della Chiesa Evangelica Valdese (Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi) progetti di assistenza sociale e sanitaria, interventi educativi, culturali e di integrazione, programmi di sostegno allo sviluppo e di risposta alle emergenze umanitarie, ambientali e climatiche, purché apportino benefici ad una collettività e siano privi di finalità lucrative. Gli interventi potranno essere realizzati sia sul territorio italiano che all’estero e dovranno perseguire gli obiettivi individuati all’interno di una categoria di intervento di seguito specificata. Le attività elencate, in calce ad ogni categoria d’intervento, sono da considerarsi a mero titolo di esempio: esse non costituiscono elenco esaustivo.

 

Area geografica Italia:

 

Interventi sanitari e di tutela della salute:

o Obiettivo: migliorare la qualità della vita e dei servizi di accompagnamento e cura delle persone affette da malattie croniche degenerative, neoplastiche, immunodepressive, etc; aumentare la consapevolezza sulla prevenzione di queste malattie.

Attività a titolo esemplificativo: azioni per integrare l’offerta dei servizi sanitari sul territorio, acquisto di attrezzature, supporto psicologico, campagne di prevenzione, numeri verdi, etc.

 

Promozione del benessere e della crescita di bambini e ragazzi:

o Obiettivo: promuovere la crescita relazionale, emotiva e cognitiva di bambini e ragazzi attraverso interventi che favoriscano la formazione e l’integrazione sociale.

Attività a titolo esemplificativo: programmi contro l’abbandono e la dispersione scolastica, centri giovanili, biblioteche per ragazzi, campi estivi, etc.

 

Attività culturali:

o Obiettivo: favorire l’accesso al patrimonio culturale e la produzione di beni dal valore scientifico, artistico e divulgativo.

Attività a titolo esemplificativo: organizzazione di conferenze e seminari, spettacoli teatrali, concerti, etc.

 

Miglioramento delle condizioni di vita dei soggetti diversamente abili:

o Obiettivo: favorire la piena inclusione sociale attraverso percorsi di autonomia lavorativa e abitativa; aumentare la qualità della vita attraverso attività ludico-ricreative e sportive; accrescere il livello di benessere emotivo e psicologico al fine di stabilire relazioni con gli altri e partecipare costruttivamente alla vita della società.

Attività a titolo esemplificativo: convivenza assistita in appartamenti, corsi di formazione, tirocini formativi, laboratori ludico-ricreativi, attività sportive, sostegno psicologico, accompagnamento alle famiglie, etc.


Accoglienza ed inclusione di rifugiati e migranti:

o Obiettivo: promuovere politiche di accoglienza e integrazione di rifugiati e migranti migliorando e favorendo servizi di assistenza psico-sociale, sanitaria, di assistenza legale, formazione e accesso al mercato del lavoro.

Attività a titolo esemplificativo: servizi di accompagnamento, counseling, assistenza sanitaria, assistenza legale, supporto psicologico, tirocini formativi, corsi di formazione, corsi di lingua, etc.


Contrasto alla povertà, al disagio sociale e alla precarietà lavorativa:

o Obiettivo: contrastare la marginalità sociale e la precarietà socio-economica e lavorativa. Attività a titolo esemplificativo: servizi di distribuzione pasti, unità di strada, formazione professionale, programmi NEET, programmi di supporto contro le dipendenze, co-housing, portierato sociale, etc.

 

Anziani:

o Obiettivo: favorire il benessere psico-fisico e relazionale delle persone anziane attraverso programmi di accoglienza, assistenza e socializzazione.

Attività a titolo esemplificativo: attività di accoglienza in strutture residenziali e semi-residenziali, interventi curativi e riabilitativi domiciliari, telesoccorso, assistenza domiciliare, attività ricreative e sportive, etc.


Educazione alla cittadinanza:

o Obiettivo: sensibilizzare la popolazione e promuovere il dibattito sui temi di rilevanza sociale ed etica; favorire percorsi che promuovano la cittadinanza attiva, i diritti civili e che contrastino i discorsi sull’odio (hate speech), intolleranza e discriminazione.

Attività a titolo esemplificativo: campagne di sensibilizzazione sui 17 obiettivi del millennio; attività di contrasto al bullismo, osservatori, ricerche, seminari, conferenze, laboratori nelle scuole, etc.


Prevenzione e contrasto alla violenza di genere:

o Obiettivo: prevenire e contrastare ogni forma di violenza di genere attraverso programmi di counseling, supporto psicologico, assistenza legale ed empowerment economico e sociale.

Attività a titolo esemplificativo: consulenza psico-sociale e sanitaria, assistenza per donne vittime di violenza, minori e comunità LGBTQI+, Centri antiviolenza, Case rifugio, programmi per uomini maltrattanti, etc.


Recupero ed inclusione di detenuti ed ex-detenuti:

o Obiettivo: migliorare il benessere psico-fisico dei detenuti e favorire i percorsi di inclusione e re-integro nella società.

Attività a titolo esemplificativo: inclusione abitativa e lavorativa, attività culturali e ricreative, osservatori sui diritti e le condizioni dei detenuti, accompagnamento alle famiglie, etc.


Tutela dell’ambiente:

o Obiettivo: contribuire alla lotta contro il cambiamento climatico attraverso attività di sensibilizzazione, tutela del patrimonio ambientale e promozione di stili di vita ecocompatibili.

Attività a titolo esemplificativo: campagne di sensibilizzazione e advocacy, programmi di promozione della biodiversità, tutela del patrimonio ambientale e paesaggistico, etc.

 

Area geografica: Estero

 

Lotta alla malnutrizione:

o Obiettivo: contrastare la malnutrizione dei bambini e degli adulti. Attività a titolo esemplificativo: promozione dell’autosufficienza alimentare di adulti/e e bambini/e, distribuzione di derrate alimentari a persone vulnerabili (non in contesti di emergenza), programmi di educazione all’igiene alimentare e ad una sana e corretta alimentazione, formazione del personale locale, etc.

 

Promozione del ruolo delle donne e uguaglianza di genere:

o Obiettivo: contrastare la discriminazione nei confronti di bambine, ragazze e donne; migliorare il loro accesso ai servizi sociali e sanitari; rafforzare il ruolo delle donne all’interno della società.

Attività a titolo esemplificativo: assistenza legale, psicosociale e sanitaria, azioni di contrasto a pratiche discriminatorie quali matrimoni precoci, mutilazioni genitali, sfruttamento sessuale, interventi volti alla riduzione della mortalità materno-infantile e alla promozione della salute sessuale e riproduttiva, percorsi di formazione e accompagnamento ad attività generatrici di reddito e a cooperative femminili etc.

 

Accesso all’acqua e igiene:

 o Obiettivo: migliorare i servizi igienico-sanitari e di accesso all’acqua per uso domestico e agricolo.

Attività a titolo esemplificativo: programmi WASH, costruzione di sistemi di approvvigionamento idrico, di servizi igienici e di sistemi di drenaggio delle acque reflue, programmi di formazione per la gestione delle risorse idriche e per il miglioramento delle pratiche d’igiene personale, etc.

 

Partecipazione, dialogo, Governance e diritti umani:

o Obiettivo: promuovere la partecipazione democratica, il rafforzamento della società civile, il buon governo e la tutela dei diritti umani, con particolare riferimento a minoranze etniche, religiose e linguistiche; supportare il mantenimento della pace e la prevenzione dei conflitti.

Attività a titolo esemplificativo: programmi di contrasto alla schiavitù, tutela dei diritti dei detenuti, inclusione di persone diversamente abili, campagne di educazione civica, azioni di capacity building e advocacy rivolte a istituzioni locali ad es. in materia libertà di stampa, land grabbing, etc.

 

Protezione dell’infanzia:

o Obiettivo: garantire la tutela dei diritti e il benessere di bambini/e e adolescenti.

Attività a titolo esemplificativo: programmi di recupero e reinserimento sociale di minori a rischio, azioni di contrasto al lavoro minorile, alla dispersione scolastica, allo sfruttamento sessuale di bambini/e e ragazzi/e, misure di tutela dei loro diritti negli istituti di detenzione, programmi di formazione per operatori sociali etc.

 

Educazione:

o Obiettivo: garantire l’alfabetizzazione di base di adulti e bambini/e; aumentare i livelli di accesso di bambini/e e ragazzi/e a un’istruzione primaria e secondaria di qualità, inclusiva e paritaria, con particolare riguardo al target femminile e a beneficiari/e appartenenti a categorie vulnerabili (quali diversamente abili, indigeni, orfani etc.).

Attività a titolo esemplificativo: costruzione e adeguamento di strutture scolastiche; dotazione di materiali educativi; formazione del personale docente; fornitura di pasti durante l’orario didattico; servizi di doposcuola; campagne di alfabetizzazione per adulti etc.

 

Formazione professionale e attività generatrici di reddito:

o Obiettivo: favorire il livello occupazionale attraverso corsi di formazione professionale e attività generatrici di reddito.

Attività a titolo esemplificativo: percorsi di formazione professionale e di inserimento e reinserimento lavorativo per giovani e adulti, tirocini e borse di studio, servizi di accompagnamento di attività generatrici di reddito e di sostegno a piccole cooperative locali etc.


Tutela dell’ambiente:

o Obiettivo: salvaguardare l’ambiente e la biodiversità; contrastare la desertificazione e mitigarne gli effetti; migliorare l’accesso a sistemi eco-sostenibili nell’ambito dell’approvvigionamento energetico e della gestione dei rifiuti.

Attività a titolo esemplificativo: azioni di ripristino e conservazione degli ecosistemi, programmi di gestione ecologica e smaltimento sostenibile dei rifiuti; interventi di promozione dell’efficienza energetica attraverso fonti rinnovabili e sostenibili, campagne di educazione ambientale, etc.

 

Sviluppo rurale e sicurezza alimentare:

o Obiettivo: promuovere l’autosufficienza alimentare delle comunità rurali; migliorare le tecniche di produzione e/o commercializzazione impiegate negli ambiti dell’agricoltura, dell’allevamento, della pesca e dei sistemi agro-silvo-pastorali, con particolare attenzione ad una gestione sostenibile delle risorse.

Attività a titolo esemplificativo: dotazione di attrezzature e input in ambito agricolo e pastorale; percorsi di formazione tecnica nel settore primario; percorsi di sostegno ad attività generatrici di reddito e di accompagnamento in favore piccoli produttori in contesti rurali etc.

 

Interventi sanitari e di tutela della salute:

o Obiettivo: incrementare i livelli di accesso a servizi sanitari di base e specialistici di qualità; migliorare l’assistenza socio-sanitaria e i servizi di riabilitazione rivolti a persone anziane e/o diversamente abili.

Attività a titolo esemplificativo: fornitura di attrezzature, medicine, vaccini e dispositivi di prevenzione, costruzione e adeguamento di ospedali, cliniche e dispensari, percorsi di formazione del personale medico, interventi di prevenzione, diagnosi e cura, servizi di assistenza sociosanitaria e di riabilitazione etc.

 

Aiuto umanitario – emergenza:

o Obiettivo: fornire primo soccorso alle popolazioni colpite e ripristinare i servizi primari in risposta a crisi umanitarie determinate da calamità naturali, carestie, epidemie, conflitti armati; promuovere la ricostruzione delle infrastrutture, la riabilitazione del tessuto sociale ed economico e l’attivazione di meccanismi di resilienza in contesti di perdurante instabilità dopo una fase di emergenza.

Attività a titolo esemplificativo: distribuzione di generi di prima necessità, allestimento di campi di prima accoglienza e altre misure di risposta immediata all’esplodere di crisi umanitarie, percorsi di educazione formale e non formale, di integrazione sociale, di recupero e di empowerment rivolte alla popolazione rifugiata e sfollata e alle comunità ospitanti etc.

Entità e forma dell’agevolazione

Fondi Otto per Mille IRPEF.

Scadenza

Le proposte dovranno essere inoltrate entro le ore 17:00 del 25 gennaio 2021.