Fondazione Livorno. Bando 2021 interventi per il sociale. Finanziamento a fondo perduto per interventi a favore di bambini e adolescenti, dei disabili e volti a contrastate le vecchie e nuove povertà.

 

La Fondazione Livorno ha deciso di erogare contributi per scopi di utilità sociale e di promozione dello sviluppo economico.

Soggetti beneficiari

La partecipazione al Bando è riservata ai soggetti pubblici e privati, in possesso dei requisiti sotto indicati. I soggetti richiedenti devono:

 

  • perseguire scopi di utilità sociale o di promozione dello sviluppo economico;
  • operare nelle aree di intervento indicate nel Bando; 
  • non avere, per statuto, finalità di lucro
  • essere formalmente costituiti per atto pubblico o per scrittura privata autenticata o registrata da almeno 2 anni alla data di scadenza del Bando; 
  • avere comprovate esperienze, competenze e conoscenze nel settore di riferimento del Bando al fine di garantire la realizzazione e sostenibilità del progetto proposto.

Tipologia di interventi ammissibili

L’ambito territoriale nel quale devono incidere i progetti presentati è quello della provincia di Livorno.


Potranno essere presentate richieste di contributo nelle seguenti aree temetiche:

 

  • Interventi a favore di bambini e adolescenti a rischio:
  1. interventi volti a prevenire la marginalità sociale e a favorire l’integrazione di bambini e adolescenti a rischio (a titolo esemplificativo e non esaustivo: doposcuola, educazione alla cittadinanza attiva, attività ricreative e di socializzazione, supporto psicologico). Per bambini/adolescenti a rischio si intendono soggetti in disagio socio-economico-familiarescolastico, segnalati dai servizi sociali del Comune o dell’Asl/Società della Salute o da realtà del territorio che hanno esperienza specifica con bambini/adolescenti e che collaborano con gli enti pubblici. 

 

  • Interventi a favore di disabili:
  1. progetti orientati al miglioramento della qualità della vita e al raggiungimento di maggiore autonomia di persone affette da varie forme di disabilità (fisica, psichica, sensoriale) e delle loro famiglie (a titolo esemplificativo e non esaustivo: attività ricreative, motorie, di socializzazione ecc.); 
  2. progetti di riabilitazione di persone affette da disabilità (fisica, psichica, sensoriale). 

 

  • Interventi di contrasto alle vecchie e nuove povertà:
  1. progetti volti a soddisfare i bisogni primari di persone in forte disagio economico-sociale anche come diretta conseguenza dell’emergenza Covid che prevedano un percorso di riattivazione sociale e di recupero dell’autonomia economica (borse lavoro, corsi di professionalizzazione ecc.).

Entità e forma dell’agevolazione

I contributi potranno essere erogati secondo le seguenti modalità:

 

  • rimborso delle spese effettivamente sostenute previa presentazione della documentazione di spesa quietanzata, rendiconto e relazione sui risultati conseguiti, sottoscritta dal legale rappresentante; 
  • stati di avanzamento in considerazione della specificità del progetto e dell’entità del contributo concesso, previa relazione sulle attività svolte e idoneo rendiconto delle spese sostenute sottoscritta dal legale rappresentante; 
  • solo in casi eccezionali e motivati la Fondazione, a sua discrezione, potrà erogare il contributo nella forma di anticipazione su spese da sostenere per la realizzazione dei progetti.

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro le ore 13:00 del 23 aprile 2021.