Fondazione Compagnia di San Paolo. Bando B2 = Il bene x bene. Finanziamento a fondo perduto per il contrasto alla povertà a seguito dell’emergenza sanitaria COVID-19.

 

Il Bando intende sostenere iniziative sul territorio di Piemonte e Liguria che forniscano risposte efficaci di contrasto alla povertà tramite la strutturazione o lo sviluppo di sistemi territoriali per il recupero e la redistribuzione di eccedenze e donazioni di beni di prima necessità, non solo alimentari, avvalendosi di reti di prossimità.

 

Il Bando potrà dare quindi impulso alla realizzazione di azioni concrete che puntino alla costruzione o al consolidamento di sistemi organizzati, non solo in un’ottica di risposta più efficace al momento contingente ma anche di medio-lungo periodo, rafforzando relazioni strutturate e collaborative nei territori.Obiettivo del bando è quello di favorire sistemi, le cui funzioni siano:

 

  • prevedere la compresenza di organizzazioni di diverso livello e natura, di dimensioni formali e informali per intercettare bisogni e costruire risposte diversificate e flessibili;
  • sperimentare e sviluppare forme di coordinamento partecipato attraverso una struttura organizzativa definita e una dotazione di strumenti condivisi, assicurando anche la connessione con altri servizi territoriali specializzati per orientare, dove possibile, le persone a trovare risposte ad altri loro bisogni;
  • valorizzare il carattere di prossimità dei sistemi territoriali, prevedendo spazi e occasioni di relazione che consentano l’ascolto dei bisogni e la diversificazione delle forme di accesso alle azioni di aiuto;
  • promuovere l’idea della “comunità che si prende cura”, stimolando il protagonismo e la responsabilità di tutte le sue componenti attraverso, ove possibile, una combinazione di dono, recupero, scambio e redistribuzione in risposta a bisogni materiali e relazionali;
  • consentire il recupero e la distribuzione di beni di prima necessità, con particolare riferimento a quelli alimentari, diversificandone e qualificandone l’offerta con impatti sulla salute e sul benessere dei beneficiari;
  • capitalizzare l’accresciuta mobilitazione volontaria attivata durante la fase 1 del COVID-19 come risorsa per aumentare la capacità di risposta a bisogni diversi, valorizzando le competenze, anche nuove, portate dai volontari.

Soggetti beneficiari

I progetti possono essere presentati in partenariato dai seguenti soggetti:

 

  • Comuni
  • Unioni di Comuni
  • Enti gestori delle funzioni socio-assistenziali
  • Altri enti pubblici
  • Enti del Terzo Settore

Tipologia di interventi ammissibili

Il bando è finalizzato al sostegno di iniziative interamente volte alla strutturazione o allo sviluppo di sistemi territoriali per il recupero e la ridistribuzione di eccedenze e donazioni di beni di prima necessità, non solo alimentari, a fini di solidarietà sociale sui territori delle regioni Piemonte e Liguria, ad esclusione delle Città di Torino e Genova (già interessate da altre linee di intervento della Compagnia su questi temi). Le azioni devono svolgersi in aree territoriali che includano almeno un comune avente un numero di abitanti superiore a 20.000 e avere una durata compresa tra i 9 e i 12 mesi. 

Entità e forma dell’agevolazione

La disponibilità complessiva per il presente bando è pari a € 700.000,00.

 

La richiesta di contributo non potrà essere superiore a € 40.000.

 

Si precisa che non è richiesto il cofinanziamento obbligatorio.

Scadenza

Il termine di presentazione delle proposte è fissato entro le ore 14.00 di lunedì 20 luglio 2020.