Finanziamento a tasso agevolato e finanziamento a fondo perduto per le imprese danneggiate dalla Xylella. Annualità 2020.

 

In favore delle imprese attive nella produzione agricola primaria imprese agricole che hanno subito danni alle coltivazioni di olivo a causa dell’infezione di Xylella fastidiosa sono attivati gli interventi compensativi.

L’intervento trova applicazione nei territori agricoli della Regione Puglia per i quali è dichiarata l’esistenza del carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi causati dal 01 gennaio 2020 al 31 dicembre 2020 da infezione di Xylella fastidiosa ed in particolare:

 

– provincia di Lecce: intero territorio provinciale;

– provincia di Brindisi: intero territorio provinciale;

– provincia di Taranto: nel territorio dei Comuni di Avetrana, Fragagnano, Manduria, Maruggio, Lizzano, San Marzano di San Giuseppe, Sava, Torricella.

Soggetti beneficiari

Gli interventi di cui al presente avviso sono concessi alle imprese agricole, ivi comprese le cooperative che svolgono l’attività di produzione agricola. 

Possono beneficiare degli aiuti di cui al presente avviso esclusivamente le imprese agricole che soddisfano le seguenti condizioni:

 

– risultano iscritte nel registro delle imprese agricole e attive nella produzione primaria di prodotti agricoli nell’anno 2020;

– risultano titolari, per l’anno 2020, di fascicolo aziendale AGEA regolarmente costituito, aggiornato e validato;

– hanno subito nell’anno 2020 danni superiori al 30 per cento della produzione lorda vendibile.

Tipologia di interventi ammissibili

Gli aiuti di cui al presente Avviso sono limitati ai danni causati dal patogeno Xylella fastidiosa relativi alla perdita di prodotto a carico delle coltivazioni di olivo.

Entità e forma dell’agevolazione

Gli aiuti possono essere concessi esclusivamente in una delle seguenti modalità:

 

a) contributi in conto capitale fino all’80 per cento del danno accertato;

b) prestiti ad ammortamento quinquennale per le esigenze di esercizio dell’anno in cui si è verificato l’evento dannoso e per l’anno successivo, da erogare al seguente tasso agevolato:

 

1) 20 per cento del tasso di riferimento per le operazioni di credito agrario oltre i 18 mesi per le aziende ricadenti nelle zone svantaggiate

2) 35 per cento del tasso di riferimento per le operazioni di credito agrario oltre i 18 mesi per le aziende ricadenti in altre zone; nell’ammontare del prestito sono comprese le rate delle operazioni di credito in scadenza nei 12 mesi successivi all’evento inerenti all’impresa agricola;

 

c) proroga delle operazioni di credito agrario;

d) agevolazioni previdenziali.

Scadenza

Invio domande dal 21.09.2021 ed entro il 08.10.2021 alle ore 12.00