Finanziamento a fondo perduto una tantum per trasformatori operanti nel settore lattiero-caseario.

 

L’aiuto è concesso a titolo di indennizzo una tantum del danno subito dalle aziende di trasformazione del latte vaccino che hanno visto una riduzione significativa della vendita dei propri prodotti, dovendo comunque far fronte agli oneri derivanti dai costi di gestione, stoccaggio o smaltimento del prodotto invenduto, dovuti al blocco del canale Ho.Re.Ca, nonché all’azzeramento delle esportazioni, con una conseguente contrazione della produzione.

Inoltre, il calo delle vendite da parte dei caseifici, e in alcuni casi il blocco della lavorazione per assenza di manodopera, ha influenzato il ritiro del latte presso gli allevamenti conferenti, determinando anche il crollo delle quotazioni del mercato.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare degli aiuti le Piccole e Medie imprese (PMI) operanti nei seguenti settori di attività economica di cui alla classificazione ATECO 2007:

• 10.51.2 Produzione dei derivati del latte.

Inoltre le imprese devono:

  • avere sede legale ed operativa all’interno del territorio regionale pugliese;
  • essere iscritte al Registro Imprese della C.C.I.A.A. in qualità di imprese del settore della produzione dei derivati del latte; 
  •  essere autorizzate dalla A.S.L. territorialmente competente;
  • essere iscritti nell’albo acquirenti latte vaccino Regione Puglia del SIAN;
  • utilizzare per il processo di trasformazione, latte vaccino proveniente da aziende di produzione in possesso di un fascicolo aziendale SIAN validato prima della presentazione della domanda e con attività ubicata sul territorio regionale; 
  • essere in regola con il pagamento dei contributi previdenziali.

Entità e forma dell’agevolazione

Per il calcolo dell’aiuto sono presi a riferimento i quantitativi di prodotto trasformato e stoccato, nel corso dei mesi di marzo 2020 e aprile 2020, dichiarati nella domanda di aiuto. I quantitativi di prodotto trasformato e stoccato, espressi in chilogrammi, saranno trasformati in chilogrammi di latte equivalente, sulla base della resa media di caseificazione per prodotto trasformato, secondo i parametri definiti dalla seguente tabella:

proteina totale resa in cagliata %  resa formaggi a breve stagionatura %  resa formaggi a mesia stagionatura % 
3,20 13% 12,0 9,3
3,30 13,5%  12,4 9,7
3,40 14,1% 13,0 10,2
3,50 14,7% 13,5 10,7
Resa % media  13,8% 12,7% 10%

L’aiuto verrà concesso sulla base della seguente formula:

kg di latte vaccino ammessi a contributo= kg di prodotto trasformato stoccato/ resa % media per categoria di prodotto. 

Scadenza

Il termine per la presentazione delle domande è il 21/10/2020.