Finanziamento a fondo perduto sotto forma di ristori per maestri di sci e scuole di sci, danneggiati dalla mancata apertura al pubblico dei comprensori sciistici nella stagione sciistica invernale 2020/2022, a causa dell’emergenza sanitaria C

 

Il settore degli sport di montagna è stato uno dei settori più colpiti dalla grave crisi economica derivante dall’emergenza sanitaria legata alla diffusione del virus COVID-19, che ha di fatto vanificato, nella stagione sciistica 2020-2021 con la chiusura al pubblico dei comprensori sciistici, il regolare svolgimento della stagione invernale e, conseguentemente, ha bloccato la possibilità di lavoro per i Maestri e le Scuole di sci e creando danni economici significativi per migliaia di famiglie ed imprese. La presente misura, pertanto, intende sostenere i Maestri di sci di tutte le discipline e le Scuole di sci operanti in Piemonte, in ragione delle difficoltà economiche derivate dalla situazione causata dall’emergenza sanitaria da COVID-19.

Soggetti beneficiari

– Maestri di sci di tutte le discipline regolarmente iscritti all’Albo del Collegio regionale della Regione Piemonte alla data del 25/05/2021;

– Scuole di sci operanti in Regione Piemonte iscritte nell’apposito elenco tenuto dal Collegio regionale dei maestri di sci nella stagione 2020/2021.

Tipologia di interventi ammissibili

Le agevolazioni consistono nella concessione di un contributo a fondo perduto una tantum a Maestri di sci e Scuole di sci, a titolo di indennizzo per la situazione di particolare disagio

 

Linea 1 – Maestri di sci:

 

– un contributo pari a euro 200,00 a Maestro per tutti i Maestri di sci iscritti all’Albo del Collegio regionale della Regione Piemonte alla data del 25/05/2021 che non abbiano conseguito negli anni 2017-2018-2019 un reddito derivante dall’esercizio della professione;

– un contributo pari a euro 1.000,00 a Maestro per tutti i neo-maestri di sci che si siano iscritti all’Albo del Collegio regionale della Regione Piemonte fra il 01/01/2019 e il 14/02/2021 e non abbiano avuto un reddito derivante dalla professione nell’anno 2020;

– un contributo del 40% a Maestro (percentuale, che potrà essere rideterminata in difetto o in eccesso sulla base delle effettive disponibilità di Bilancio) da applicare alla differenza tra l’ammontare del reddito più alto fra quelli dichiarati negli anni 2017-2018-2019 (2020 per i neo maestri) ed il compenso/ricavo (percepito, o maturato e ancora da percepire) autodichiarato per il 2021 per il periodo dal 1/01/2021 al 31/01/2021 (a quest’ultimo valore verrà applicata una percentuale forfettaria di riduzione pari al 30% per determinare il reddito presunto). L’importo del reddito presunto così determinato verrà detratto dal valore migliore del triennio, cui verrà applicata la percentuale di sostegno.

 

Linea 2 – Scuole di sci:

 

– un contributo alle “nuove Scuole” che abbiano ottenuto il riconoscimento dopo il 1/01/2020 determinato in Euro 700,00 per ciascun maestro socio/associato, così come comunicato dalle stesse al Collegio regionale.

– Un contributo del 9% per ogni Scuola (percentuale che potrà essere rideterminata in difetto o eccesso sulla base delle effettive disponibilità di bilancio), calcolato sulla media tra i compensi dichiarati nel periodo d’imposta 2017-2018-2019.

 

Qualora le Scuole di sci, di più recente costituzione abbiano i due soli dichiarativi per gli anni 2018- 2019 si farà la media di questi e qualora ne abbiano uno solo per l’anno 2019 si prenderà come riferimento solo quest’ultimo

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria complessiva destinata alla presente iniziativa ammonta a euro 8.197.796,00 di risorse trasferite dallo Stato a Regione Piemonte e sarà suddivisa tra le seguenti 2 Linee:

 

– Linea 1 – Maestri di sci: euro 6.558.796,00

– Linea 2 – Scuole di sci: euro 1.639.000,00

Scadenza

Le domande devono essere presentate:


Maestri di sci – dalle ore 9.00 di mercoledì 1° dicembre 2021 e fino alle ore 12.00 di mercoledì 15 dicembre 2021;

Scuole di sci – dalle ore 9.00 di giovedì 2 dicembre 2021 e fino alle ore 12.00 di mercoledì 15 dicembre 2021;