Finanziamento a fondo perduto per sostenere le industrie culturali e creative, dello spettacolo, del cinema e dell’audiovisivo.

 

Pubblicato un nuovo avviso nell’ambito del Piano straordinario di sostegno alla Cultura, denominato “Custodiamo la cultura in Puglia”, adottato dalla Regione Puglia per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, a sostegno delle industrie culturali e creative, dello spettacolo, del cinema e dell’audiovisivo.

Frutto di una co-progettazione tra il Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia e il Teatro Pubblico Pugliese – Consorzio Regionale per le Arti e la Cultura, l’intervento ha l’obiettivo di definire un calendario unico regionale, di iniziative di cultura e di spettacolo dal vivo (teatro, musica, danza, circo) finalizzate alla promozione del pubblico, anche attraverso strumenti digitali nonché allo sviluppo e alla ricerca di nuovi linguaggi e forme di espressione, da realizzare in Puglia nel periodo compreso tra il mese di settembre 2020 e il 31 dicembre 2021, coinvolgendo operatori del settore culturale pugliese nonché gli attrattori culturali e naturali del territorio regionale

Soggetti beneficiari

Possono presentare progetti artistico-culturali soggetti che:

  • hanno la sede legale e/o operativa in Puglia;
  • hanno svolto attività di programmazione e/o produzione di attività culturali o di spettacolo dal vivo nel biennio 2018-2019.

Tipologia di interventi ammissibili

Le proposte per essere ammissibili devono essere relative a progetti di:

1. Progetti di promozione del pubblico;

2. Programmazione di spettacoli/iniziative artistiche;

3. Programmazione di eventi culturali;

4. Realizzazione di progetti di sviluppo e ricerca;

5. Progetti di Residenza Artistica anche Digitale: progettualità artistiche legate ai linguaggi della scena contemporanea (drammaturgia, movimento, performance) e dell’arte, che nascano anche per l’ambiente digitale o che in esso trovino un ambito funzionale ed efficace all’esplicitarsi dell’idea artistica.

Le proposte dovranno realizzarsi sul territorio regionale. 

Dato che l’azione ha l’obiettivo di prevedere la programmazione di almeno 50 progetti di cui almeno 10 per attività culturali, si invitano i soggetti interessati a presentare proposte progettuali del corrispettivo indicativo massimo di € 15.000 iva inclusa. Nel caso in cui un soggetto presenti due proposte progettuali (relative a due distinti artisti), il corrispettivo massimo indicativo non potrà essere superiore a 18.000 euro IVA inclusa per le due proposte progettuali.

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro le ore 13:00 del 25 agosto 2020.