Finanziamento a fondo perduto per l’innovazione del sistema associativo sportivo regionale. Avviso A e D. Anno 2021

 

Il presente bando contempla tutte quelle attività finalizzate a promuovere l’attività fisico motorio-sportiva come strumento di integrazione sociale e come mezzo efficace di prevenzione, mantenimento e recupero della salute fisica e psichica, in favore della generalità dei cittadini, con particolare attenzione per:

 

– i minori d’età

– le donne

– gli anziani

– i disabili fisici, neuro-sensoriali, con ritardo/disagio mentale e disturbo psichico

– i soggetti affetti da patologie croniche

– i soggetti con patologie tumorali

– i soggetti in sovrappeso e obesi

e quanti versino in condizioni di disagio socio-economico.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare dei contributi di cui al presente Avviso Enti/Associazioni di seguito riportati:

 

a) Associazioni e società sportive dilettantistiche regolarmente affiliate alle federazioni sportive nazionali, alle discipline sportive associate, alle associazioni benemerite e agli enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI e/o dal CIP 

b) Enti morali che perseguono, in conformità alla normativa di settore, finalità educative, ricreative e sportive senza fini di lucro;

c) Associazioni di promozione sociale, iscritte nel Registro regionale, aventi come attività prevalente quella sportiva da desumere dalla relazione sulle attività sociali svolte;

d) Comitati/Delegazioni regionali e provinciali delle Federazioni sportive, degli Enti di Promozione sportiva e delle Discipline sportive Associate, riconosciuti dal CONI e dal CIP;

e) Comuni.


  • Ogni soggetto beneficiario può presentare una sola istanza.
  • Ciascun soggetto può partecipare in qualità di partner al massimo a due proposte progettuali.


Tipologia di interventi ammissibili

Per il raggiungimento il bando si ritiene di finanziare le proposte progettuali e centri estivi sportivi per incentivare il ricorso ad attività dirette a sensibilizzare i cittadini sui vantaggi della pratica motoria e sportiva con particolare riferimento alle persone in condizioni di svantaggio sociale ed economico, alle persone disabili, alle persone di minore età, alle donne, ai soggetti affetti da patologie croniche e tumorali, ai soggetti in sovrappeso e obesi.

 

Sono ammissibili le spese che risultino chiaramente funzionali alla realizzazione delle attività previste dal progetto/centro estivo sportivo.

 

Condizioni:

 

  • È possibile presentare domanda per progetti/centri estivi sportivi le cui attività devono essere avviate nell’arco temporale:  15/06/2021 – 29/10/2021.
  • Il progetto non può avere una durata inferiore a due settimane e non superiore a sei mesi.
  • Deve essere garantita la partecipazione gratuita ai destinatari del progetto

 

Spese ammesse:


  • spese per il pagamento delle prestazioni degli operatori impegnati nel progetto;
  • spese per il pagamento della consulenza contabile e amministrativa dell’Organizzazione/Ente nel limite del 10% della spesa totale del progetto;
  • spese di assicurazione per la copertura responsabilità civile terzi, tesseramenti e affiliazioni;
  • acquisto e/o noleggio di materiale, attrezzature sportive e mezzi di trasporto per disabili finalizzate alla realizzazione del progetto (nella misura massima del 30% della spesa totale del progetto);
  • spese di viaggio (nella misura massima del 10% della spesa totale del progetto. Tale vincolo sarà maggiorato sino al 30% per le progettualità che richiedono il trasporto dell’utenza beneficiaria verso i luoghi di svolgimento del progetto);
  • spese generali e materiale per primo soccorso (nella misura massima del 10% della spesa totale del progetto) incluso l’acquisto di defibrillatori su presentazione di attestato di autorizzazione all’utilizzo del dispositivo rilasciato da un Ente competente ad un soggetto individuato e facente parte dell’Associazione, acquisto dispositivi di protezione individuale da covid-19, servizi di pulizia ed igienizzazione dei locali ed attrezzature per la tutela della salute e al fine di contenere la diffusione della pandemia.

Entità e forma dell’agevolazione

Per le attività progettuali, le risorse destinate ammontano ad € 1.050.000,00  e saranno così ripartite:

 

€ 200.000,00  a favore di Comitati/Delegazioni regionali e provinciali delle Federazioni sportive, degli Enti di Promozione sportiva e delle Discipline sportive Associate, riconosciuti dal CONI e dal CIP;

€ 750.000,00 a favore Istituzioni Sociali private (Associazioni e società sportive dilettantistiche regolarmente affiliate alle federazioni sportive nazionali, alle discipline sportive associate, alle associazioni benemerite e agli enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI e/o dal CIP; Enti morali che perseguono, in conformità alla normativa di settore, finalità educative, ricreative e sportive senza fini di lucro; Associazioni di promozione sociale, iscritte nel Registro regionale aventi come attività prevalente quella sportiva da desumere dalla relazione sulle attività sociali svolte)

 – € 100.000,00 per i Comuni.

 

Il contributo ha un importo massimo di 7.000 euro.


Per i progetti/centri estivi sportivi i cui destinatari sono anche soggetti con disabilità sarà riconosciuta una premialità di ulteriori di 3mila euro. Pertanto, il contributo massimo concedibile è pari a 10.000 euro.

 

Scadenza

Le domande devono essere pervenute entro il 29.10.2021, salvo chiusura anticipata per esaurimento fondi.