Finanziamento a fondo perduto per le iniziative di valorizzazione delle arti visive e del patrimonio riguardante il manifesto e la carta stampata.

 

La Regione intende sostenere iniziative volte alla valorizzazione delle arti visive e del patrimonio riguardanti il manifesto e la carta stampata riconoscendo il ruolo di istituzioni e realtà associative che promuovono la cultura delle arti visive e figurative.

 

La legge inoltre riconosce la città di Civitanova Marche quale ‘Città del Manifesto’ in considerazione del ruolo rilevante che la grafica e la carta stampata rivestono nella storia culturale della città e per l’attività di valorizzazione del patrimonio figurativo e delle arti visive, anche in quanto soggetto titolare del Museo Archivio del Manifesto 

Soggetti beneficiari

In attuazione delle finalità sopra esposte possono presentare istanza di contributo:

 

  • Enti pubblici del territorio;
  • Associazioni che operino senza scopo di lucro in maniera qualificata nella regione Marche

Tipologia di interventi ammissibili

Gli interventi progettuali ammissibili dovranno rientrare in uno o più dei seguenti ambiti e tipologie di attività:

 

Ambito della promozione


  • promuovere la diffusione della cultura visiva, grafica e del design come bene culturale ed identitario del territorio, anche attraverso l’utilizzo del digitale;
  • promuovere lo studio e l’apprendimento delle tecniche legate al manifesto e alla carta stampata.

 

Ambito della valorizzazione


  • promuovere la valorizzazione e la fruizione del patrimonio legato al manifesto e alla carta stampata e conservato nei musei e nelle raccolte museali marchigiane, come bene culturale ed identitario del territorio (anche attraverso l’utilizzo del digitale, tramite la predisposizione di itinerari tematici, percorsi di approfondimento, eventi multimediali, video, ecc.);
  • concorrere alla implementazione del Sistema Informativo Regionale del Patrimonio Culturale (SIRPaC) e della relativa banca dati, considerando che per le attività di catalogazione e documentazione tutti i progetti presentati dovranno:
    • essere realizzati nel rispetto degli standard nazionali (ICCD) e secondo i tracciati presenti in SIRPaC; 
    • essere attuati in collaborazione con i competenti uffici regionali e con la Fondazione Marche Cultura, a cui è affidato il compito di assicurare il sostegno tecnico, organizzativo e operativo per la realizzazione dei progetti, di effettuare la validazione informatica delle schede e delle immagini consegnate e di rilasciare l’attestazione dell’avvenuta validazione e del relativo inserimento dei dati catalografici nel SIRPaC;
    • essere costituiti da schede corredate da immagini digitali ad alta risoluzione validate dalla Fondazione Marche Cultura.

 

Ambito espositivo


  • promuovere la valorizzazione del patrimonio culturale legato al manifesto e alla carta stampata attraverso la organizzazione di mostre ed eventi espositivi, con particolare attenzione alle collezioni presenti nel territorio regionale;
  • valorizzare le attività che si connotino per originalità e qualità della proposta, per radicamento nel territorio di riferimento ed individuazione di obiettivi e ricadute di medio e lungo termine;
  • presentare coerenza con le politiche culturali regionali, nonché connessione con il patrimonio culturale e l’identità regionale;

presentare caratteri di sostenibilità dei costi e del bilancio preventivo anche in rapporto agli obiettivi individuati. 

Entità e forma dell’agevolazione

Sono destinati ai progetti di sostegno e valorizzazione delle arti visive e del patrimonio riguardante il manifesto e la carta stampata € 20.000,00 a carico del capitolo 2050210254 del bilancio di previsione 2020-2022, annualità 2020.

 

Il contributo regionale non potrà superare l’importo massimo di euro 5.000,00, per ogni singolo progetto.

 

La quota minima di cofinanziamento da parte del soggetto beneficiario non può essere inferiore al 40% del costo totale.

Scadenza

La domanda può essere presentata entro il 15 luglio 2020.