Finanziamento a fondo perduto per le compagnie aeree che, pur soffrendo di carenze di liquidità, programmano collegamenti da/per l’Aeroporto delle Marche nel 2021.

 

L’obiettivo dell’intervento è quello di sostenere i vettori aerei che, pur soffrendo di carenze di liquidità, programmano collegamenti da/per l’Aeroporto delle Marche nel 2021 , in quanto strumento essenziale per il rilancio e la redditività strutturale del territorio regionale, fortemente danneggiate a seguito delle conseguenze dovute all’epidemia da COVID-19.

Soggetti beneficiari

I beneficiari del provvedimento sono le compagnie aeree che, alla data di presentazione della domanda per l’attribuzione del contributo, programmano di operare in maniera non saltuaria voli da/per l’aeroporto delle Marche, pur registrando al momento di presentazione della domanda perdite di fatturato rispetto al 2019.

In particolare, i beneficiari devono soddisfare le condizioni tecnico – economiche indicate di seguito:

 

1. l’iscrizione al registro delle imprese della C.C.I.A.A. In caso di cooperative o consorzi di cooperative è richiesta anche l’iscrizione all’Albo delle Società Cooperative istituito presso il Ministero delle Attività Produttive (ora dello Sviluppo Economico) o secondo le modalità vigenti nello Stato di appartenenza, mentre in caso di cooperative sociali è richiesta l’iscrizione all’Albo regionale.

2. di disporre del Certificato di Operatore Aereo (COA);

3. di detenere la licenza di esercizio di trasporto aereo rilasciata ai sensi della normativa comunitaria

4. di non fare parte della cosiddetta “black list” relativa alle compagnie aeree che non rispondono agli standard di sicurezza europea

5. di detenere polizze assicurative obbligatorie contro gli incidenti, che coprono in particolare passeggeri, bagagli, merci trasportate/cargo e terzi

6. al momento della presentazione della domanda, il beneficiario deve aver subito una perdita di fatturato rispetto allo stesso periodo del 2019 almeno pari al [25%];

7. al momento della presentazione della domanda, il beneficiario deve programmare di operare voli da/per l’Aeroporto delle Marche in maniera non saltuaria nel 12 mesi successivi.

8. le compagnie aeree non possono partecipare al bando per il tramite di associazioni temporanee di imprese, Joint Ventures, o altre forme di raggruppamenti di imprese, costituiti ai fini della partecipazione alla gara indetta da Regione Marche.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è di € 638.000,00.

Gli aiuti all’avviamento non potranno superare, per ciascuna rotta, il 50%.

Scadenza

Termine ultimo per la presentazione delle domande prorogato al 30-11-2021