Finanziamento a fondo perduto per l’attuazione di interventi di sostegno al territorio per il rilancio del turismo nel Lazio.

 

L’Assessorato al Turismo e alle Pari Opportunità della Regione Lazio ha voluto sostenere il proprio territorio al fine di valorizzare le eccellenze presenti nei più importanti segmenti turistici della Regione, quali quello culturale, artistico, archeologico, storico, naturalistico, religioso, enogastronomico e sportivo, attraverso la concessione di contributi, al fine di sostenere in modo concreto attività e iniziative volte alla promozione dei territori in chiave turistica e finalizzate alla valorizzazione e promozione degli ambiti territoriali individuati dal Piano Turistico Triennale 2020 – 2022.

Il presente Avviso è, dunque, finalizzato alla selezione di proposte progettuali da realizzare negli ambiti territoriali individuati nel citato Piano triennale, che abbiano come scopo la valorizzazione e promozione dei territori regionali.

Ambito territoriale di applicazione

L’ambito territoriale interessato dall’applicazione del presente Avviso è l’intero territorio del Lazio, suddiviso secondo quanto riportato del Piano turistico triennale in:

  • Tuscia e Maremma laziale 
  • Litorale del Lazio 
  • Valle del Tevere 
  • Sabina e Monti reatini 
  • Valle dell’Aniene e Monti Simbruini 
  • Castelli Romani 
  • Monti Lepini e Piana Pontina 
  • Ciociaria
  • Roma Città Metropolitana.

Soggetti beneficiari

Le proposte progettuali devono essere presentate da Associazioni, Fondazioni o altri soggetti privati, singolarmente o riuniti in A.T.I., operanti nel campo del turismo, della cultura, della promozione web, dell’enogastronomia, dello sport, del commercio e dell’ambiente del territorio della Regione Lazio.

Tipologia di interventi ammissibili

Le proposte potranno riguardare, come di seguito meglio precisato, uno o più dei Cluster già individuati dal Piano turistico triennale che si riassumono di seguito:

 

  • Turismo culturale identitario: arte, storia, cultura (siti archeologici, musei e luoghi della cultura, borghi, turismo religioso) 
  • Luoghi della memoria 
  • Turismo outdoor: cammini ed itinerari, sport, natura e montagna (rete dei cammini del Lazio R.C.L., percorsi, itinerari, ecoturismo, sport all’aria aperta, osservazione della natura) 
  • Salute, enogastronomia e turismo rurale: benessere (terme, wellness, salute).
 
Le proposte progettuali dovranno prevedere la promozione dei territori in chiave turistica e la valorizzazione degli ambiti territoriali della Regione Lazio, rafforzando in particolare l’offerta turistica soprattutto nel periodo di bassa stagionalità e l’incremento di nuove tipologie di flussi turistici.
Con il presente bando saranno, pertanto, finanziate iniziative riguardanti l’organizzazione e la realizzazione di attività rivolte ad operatori di settore, giornalisti, blogger, influencer, ecc., che abbiano lo scopo di favorire la diffusione di un’offerta del prodotto turistico laziale diversificata e con particolare riguardo per le località meno conosciute presso l’utenza finale. Il fine è quello di diffondere presso gli operatori di settore nuove destinazioni turistiche della Regione.
 
Gli obiettivi da perseguire sono:
 
– permettere ai soggetti ospitati di familiarizzare con la “destinazione”, attraverso l’esperienza diretta ed il contatto con i partner e gli attori locali;
 
– potenziare l’offerta di servizi turistici in co-marketing per l’ospitalità di buyers (tour operator ed agenti di viaggio), giornalisti di testate nazionali e/o internazionali del segmento turistico, opinion leader;
 
– rafforzare l’offerta turistica soprattutto nel periodo di bassa stagionalità;
 
– promuovere l’utilizzo Guide Turistiche e Accompagnatori turistici quale figura professionale indispensabile per favorire la conoscenza del territorio e delle sue risorse storiche, monumentali ed archeologiche.
 
– realizzare iniziative ed attività di Educational, Press e Blog Tour, Fam Trip, per la promozione turistica della destinazione Lazio volte a far conoscere e scoprire prodotti e servizi offerti, nonché gli eventi legati alla creatività ed alla tradizione locale, nell’ottica della promozione e della commercializzazione dell’offerta turistica dei territori.
 
– valorizzare il turismo di ritorno attraverso iniziative di animazione culturale nei borghi, castelli, palazzi nobiliari, ville storiche, centri storici, lungo i Cammini e le Vie consolari del Lazio, con l’ideazione di eventi e attività, anche di laboratorio, che valorizzino le risorse architettoniche, storico-archeologiche e i prodotti locali del territorio
 
 
Ciascuna proposta progettuale:
 
 
– deve prevedere l’impiego di Guide e Accompagnatori Turistici regolarmente iscritti negli appositi elenchi, destinandovi un budget pari almeno al 50% del totale costo del progetto.

– deve essere coerente con gli obiettivi di sviluppo degli ambiti territoriali e rispettare le linee guida previste.



Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:
 
  • personale appositamente reclutato (diverso dalle Guide e dagli Accompagnatori turistici), stagisti il cui impiego debba essere esclusivo per il periodo di realizzazione dell’iniziativa e analiticamente rendicontabile (max 10 % delle spese);
  • Guide e Accompagnatori turistici regolarmente iscritti negli appositi elenchi (almeno il 50% delle spese) il cui impiego debba essere esclusivo per il periodo di realizzazione dell’iniziativa e analiticamente rendicontabile; 
  • organizzazione e realizzazione di educational tour, farm trip e workshop, promozione del prodotto turistico con agenti di viaggio, tour operator, organizzazioni turistiche e organizzazioni di utenti, ecc.; 
  • spese di viaggio, vitto e pernottamento strettamente connesse alle attività progettuali; 
  • spese connesse alla realizzazione di prodotti turistici (materiali promozionali, progetti editoriali, redazione di contenuti specialistici originali, traduzioni, stampe servizi video, grafici e fotografici); 
  • produzione e stampa materiale di ambito (compresa la definizione della linea editoriale), pubblicazione e diffusione di materiale pubblicitario ed informativo (es. pieghevoli, opuscoli, cataloghi, ecc.) max 10% delle spese.

Entità e forma dell’agevolazione

Ciascun progetto può riguardare massimo due ambiti territoriali e, comunque, non potrà essere superiore a:

 

– Euro 20.000,00: per progetti che riguardano un Ambito territoriale;

– Euro 40.000,00: per progetti che riguardano più di due Ambiti territoriali contigui;

 

fermo restando lo stanziamento complessivo di Euro 1.000.000,00 destinato dalla Regione Lazio al finanziamento di tutti i progetti selezionati.

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro il 22 maggio 2021.