Finanziamento a fondo perduto per interventi in materia di sport.

 

La Regione Sardegna concede contributi per interventi in materia di sport. 

Soggetti beneficiari

  • Enti di promozione sportiva
  • Federazioni e C.O.N.I.
  • Comitati Regionali delle Federazioni sportive 
  • società sportive che diffondano la pratica sportiva non agonistica dei disabili intellettivi
  • associazioni sportive isolane iscritte al C.I.P. che promuovano la partecipazione ad attività sportive non agonistiche per atleti affetti da disabilità intellettiva relazionale, x-fragile, autismo, patologie ad esso correlate o altre sindromi rare.

Si ricorda che l’iscrizione all’Albo Regionale delle società e associazioni sportive è condizione necessaria per usufruire dei benefici previsti dalla legge.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono considerate ammissibili le spese strettamente correlate alle linee di intervento oggetto di contributo, direttamente ed effettivamente sostenute dai soggetti beneficiari. Le tipologie di spese ammissibili, fra quelle indicate nel Piano Triennale per lo sport, sono quelle effettivamente sostenute per ciascuna linea di intervento finanziata, corrispondenti ai pagamenti eseguiti dal soggetto richiedente e comprovati da fatture quietanzate o da documenti contabili aventi forza probante equivalente. 

 

Per il dettaglio delle spese ammissibili si rimanda al Piano Triennale per lo Sport consultabile al seguente link: http://www.regione.sardegna.it/documenti/1_38_20200826113150.pdf.

Entità e forma dell’agevolazione

L’entità del contributo regionale è calcolata tenendo conto dell’applicazione dei criteri di cui al Piano Triennale per lo sport.

Esso è variabile a seconda della tipologia di intervento realizzato, secondo quanto stabilito dal Piano Triennale per lo sport, consultabile al link: http://www.regione.sardegna.it/documenti/1_38_20200826113150.pdf.

Scadenza

La scadenza per la presentazione delle domande è alle ore 13.00 del 30 settembre 2020.