Finanziamento a fondo perduto per interventi a favore di donne minorenni italiane e straniere anche di seconda generazione vittime di violenza e minori vittime di violenza assistita (Azione 2).

 

Il bando si pone l’obiettivo di attuare dei progetti rivolti in favore delle donne minorenni italiane e straniere anche di seconda generazione, vittime di violenza nonché a minori vittime di violenza assistita.

Soggetti beneficiari

Enti gestori delle funzioni socio-assistenziali operanti nel territorio regionale e organizzazioni titolari dei Centri Antiviolenza, iscritti all’apposito albo regionale in formale accordo di partenariato tra loro (con individuazione espressa del capofila titolare del finanziamento) e d’intesa formale con gli enti e i soggetti impegnati nello specifico settore di intervento, in particolare con le Aziende sanitarie Locali regionali e presso A.S.O., O.I.R.M. S. Anna presso le quali operano le equipe multidisciplinari per la presa in carico dei casi di abuso e maltrattamento ai danni dei minori.

Ogni soggetto proponente, al momento della presentazione dell’istanza, dovrà obbligatoriamente indicare con precisione nella descrizione degli interventi da realizzare, una quota di cofinanziamento specifico minimo del 20% del costo totale del progetto a proprio carico e/o a carico dei soggetti aderenti al partenariato, il target e numero di beneficiari delle diverse azioni dell’intervento proposto, il monte ore azioni/interventi complessivo in favore di ciascun beneficiario, nonché i risultati attesi e il sistema di monitoraggio e valutazione dell’intervento complessivo che sarà posto in essere.

Tipologia di interventi ammissibili

Verranno finanziati progetti rivolti a donne minorenni italiane e straniere anche di seconda generazione,vittime di violenza, nonché a minori vittime di violenza assistita.

Le spese ammissibili sono così suddivise:

 

a) Spese di personale: massimo 40%

b) Spese per materiali di consumo: massimo 10%

c) Spese per affitto locali: massimo 5%

d) Spese per attività di comunicazione: massimo 5%

e) Altre spese dirette all’attuazione dell’intervento: massimo 40%

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è di € 240.000,00.

Scadenza

30/09/2021 – 12:00