Finanziamento a fondo perduto per imprese che producono formaggi ovini DOP danneggiate dalla diffusione del Covid-19.

 

La Regione Toscana ha approvato un bando per la concessione di contributi a sostegno di imprese di trasformazione che producono formaggi ovini a denominazione di origine protetta della Toscana danneggiate dalla crisi dovuta alla diffusione del Covid-19. 

Soggetti beneficiari

Possono accedere alla presente misura d’aiuto le imprese di trasformazione che producono formaggio “Pecorino Toscano DOP” e/o “Pecorino delle Balze Volterrane DOP”. Inoltre, i richiedenti devono: 

  • avere sostenuto maggiori costi derivanti da un incremento della fase di stagionatura, ferme restando le condizioni contrattuali definite con i propri conferitori di latte, prima dell’emergenza epidemiologica in corso, legata alla pandemia da COVID-19; 
  • avere l’attività oggetto del presente intervento attiva al momento di presentazione della domanda ed avere sede operativa situata sul territorio regionale toscano.

Entità e forma dell’agevolazione

La misura della sovvenzione diretta è calcolata sulla maggiore quantità di formaggio ovino a denominazione d’origine protetta della Toscana, rispetto allo stesso periodo dell’anno 2019, che è stata avviata alla stagionatura nei mesi di marzo, aprile e maggio, per la quale si riconosce un aiuto, a parziale copertura dei costi di stagionatura, fino ad un importo massimo di 0,30 euro a Kg di maggior prodotto stagionato nei mesi di marzo, aprile e maggio 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno 2019.

Qualora il fabbisogno finanziario, calcolato applicando il suddetto importo unitario, sia superiore allo stanziamento sull’intervento, l’ammontare della sovvenzione è ridotto proporzionalmente, in relazione all’intero importo calcolato, al fine di riconoscere un sostegno a tutte le aziende di trasformazione, la cui domanda risulti ammissibile.

Scadenza

La scadenza per la presentazione delle domande è il 25 settembre 2020.