Finanziamento a fondo perduto per il sostegno di attività svolte dai Centri di Aggregazione giovanile per Progetti di prevenzione delle nuove dipendenze.

 

La Regione Piemonte concede finanziamenti per “Progetti di prevenzione delle nuove dipendenze”, quali:

1. promozione di progetti e attività per i giovani dai 15 ai 29 anni con l’obiettivo di fornire strumenti adeguati a prevenire usi impropri di sostanze legali ed illegali, di strumenti tecnologici e del gioco d’azzardo in particolare dal gambling on-line;

2. monitorare il fenomeno e di individuare interventi correlati al tipo di disagio evidenziato, a causa del preoccupante sviluppo in età sempre più precoce di atteggiamenti relativi all’uso/abuso di sostanze legali ed illegali e uso improprio delle nuove tecnologie;

3. promuovere progettualità che insegnino a gestire le nuove tecnologie, per il mantenimento e la promozione di adeguati standard di apprendimento e di qualità delle relazioni sociali e di stili di vita sani. che vedano coinvolti i giovani in attività, promosse dai centri di aggregazione giovanile.

Soggetti beneficiari

Possono presentare istanza di contributo ai sensi del presente atto i Comuni, singoli o associati nelle forme previste dalla legge, che si rendano disponibili a realizzare progetti coinvolgendo i centri di aggregazione aventi sede sul territorio di riferimento.

La richiesta di finanziamento da parte di Comuni, singoli o associati nelle forme previste dalla legge, può essere formulata nell’ambito di uno o più progetti a scelta tra i temi proposti  e a condizione che coinvolgano attivamente almeno 15 giovani.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono finanziati progetti, rivolti a favore dei giovani dai 15 ai 29 anni, sui seguenti temi:

1. attività formative sulla promozione di stili di vita sani;

2. attività formative sulle sostanze legali e illegali;

3. attività formative sulla gestione delle nuove tecnologie;

4. attività formative sulla prevenzione del gioco d’azzardo (gambling on-line).

I finanziamenti sono destinati alla copertura delle seguenti spese sostenute dal soggetto beneficiario del contributo/finanziamento:

a. spese di personale, interno e/o esterno;

b. spese generali di funzionamento (utenze, affitto locali, materiali di consumo – anche per organizzazione laboratori – ad esclusione di qualsiasi cespite; massimo 20% del costo totale del progetto);

c. spese di pubblicità e promozione (massimo 20% del costo totale del progetto); 

d. spese relative ai dispositivi e agli adempimenti da mettere in atto ai fini del rispetto delle misure di sicurezza relative all’emergenza Covid-19.

Entità e forma dell’agevolazione

Il finanziamento è assegnabile secondo le fasce di punteggio ottenute dalla domanda: 

  • 1 fascia: 5.000 euro: 
  • 2 fascia: 10.000 euro; 
  • 3 fascia: 15.000 euro.

Scadenza

Le domande devono essere inoltrate entro le ore 24.00 del 26/10/2020.