Finanziamento a fondo perduto per il miglioramento della qualità dell’aria nelle aule scolastiche attraverso l’installazione di impianti per la ventilazione meccanica controllata (VMC) con recupero di calore, a seguito dell’emergenza sanitaria Covid-19.

 

L’intervento è finalizzato all’installazione di impianti per la Ventilazione Meccanica Controllata (VMC) nelle aule scolastiche destinate con continuità alla didattica. 

Soggetti beneficiari

Possono fare domanda Comuni e province delle Marche. Ciascun ente può candidare al massimo due edifici scolastici, per il corrispondente numero di aule destinate all’insegnamento.

Tipologia di interventi ammissibili

L’intervento è finalizzato all’installazione di impianti per la Ventilazione Meccanica Controllata (VMC) nelle aule scolastiche destinate con continuità alla didattica. Per impianti VMC decentrati si intendono impianti finalizzati al ricambio dell’aria tramite immissione nelle aule di aria esterna ed estrazione dell’aria interna, installati direttamente nelle singole aule.

Tali impianti, che sono in grado di assicurare una qualità dell’aria interna idonea alla tutela della salute dei presenti, devono essere progettati in modo da limitare la dispersione termica, il rumore, il consumo di energia, l’ingresso dall’esterno di agenti inquinanti (ad es. polveri, pollini, insetti etc.) e di aria calda nei mesi estivi e devono essere provvisti sull’aria esterna di filtri aria idonei con efficienze filtranti certificate secondo specifica normativa di prodotto.

Al fine di garantire il risparmio energetico, gli impianti di ventilazione debbono essere dotati di elementi per il recupero di calore (con esclusione di apparati che mescolano aria d’ingresso con aria di uscita).

Al fine di assicurare il benessere acustico e un regolare svolgimento delle lezioni, debbono essere installati impianti a bassa rumorosità, che garantiscano l’accettabilità del rumore prodotto dall’impianto.

Al fine di contenere i consumi energetici e migliorare il comfort nelle aule, gli impianti di VMC debbono essere dotati di strumenti che consentano l’accendimento e lo spegnimento programmato o l’intervento per l’accensione e lo spegnimento da remoto.

 

L’ente locale si impegna a installare, mantenere ed eventualmente adeguare l’impianto elettrico.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è di € 2.000.000,00.

Il 30% delle risorse sia riservato alle province e il 70% ai comuni.

Il contributo ammissibile è pari a € 4.000 moltiplicato per il numero di aule destinate con continuità alla didattica attivo nell’edificio scolastico candidato.

Non sono coperte le spese non coerenti con l’oggetto del presente avviso e comunque le spese superiori a €/4.000 per impianto.

Scadenza

Le domande possono essere presentate fino al 10 marzo 2021.