Finanziamento a fondo perduto pari al 100% per progetti di educazione ambientale volti alla diffusione e sensibilizzazione dei principi e del tema dei Contratti di Fiume.

 

Selezionare progetti di educazione ambientale volti alla diffusione e sensibilizzazione dei principi e del tema dei Contratti di Fiume, tramite l’analisi del territorio, della biodiversità, dello stato chimico-biologico del corso d’acqua e lo sviluppo di azioni e comportamenti virtuosi.

E’ l’avviso pubblico promosso da LAZIOcrea S.p.A., in nome e per conto della Regione Lazio, con l’obiettivo specifico di riportare la metodologia di lavoro dei Contratti di Fiume alla scala e alla portata delle bambine, dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi, e delle Istituzioni scolastiche, di ogni ordine e grado, presenti sul territorio regionale, in modo da creare per il futuro comunità più consapevoli, responsabili e pronte a impegnarsi in prima persona.

Soggetti beneficiari

Beneficiari dei contributi oggetto della misura sono:

  • gli Enti Locali;
  • gli Enti gestori delle riserve e dei parchi nazionali e regionali;
  • Enti del terzo settore di cui (anche se non iscritti al Registro nazionale e/o regionale) che abbiano sede legale nel territorio della Regione Lazio.

Tipologia di interventi ammissibili

Ciascun progetto DEVE avere le seguenti caratteristiche:

 

  • essere volto alla diffusione e sensibilizzazione dei principi e del tema dei Contratti di Fiume;
  • essere finalizzato al coinvolgimento delle bambine, dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi e/o delle istituzioni scolastiche, di ogni ordine e grado, presenti sul territorio regionale, che sono i destinatari dei progetti, per un numero minimo di 20 (venti), anche suddivisi in piccoli gruppi;
  • le attività progettuali devono svolgersi, all’interno della Regione Lazio, entro il 30 aprile 2022 (fatta salva eventuale rimodulazione per cause legate all’andamento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, inclusa la possibilità di suddividere l’attività in piccoli gruppi).

Fermo restando quanto sopra, il progetto PUO’ essere articolato nelle seguenti fasi, in riferimento al documento d’indirizzo “Definizione e Requisiti qualitativi di base dei Contratti di Fiume” del 12 marzo 2015:

 

  1. scoperta/conoscenza (fase b): esame dello stato chimico/ecologico e degli aspetti naturalistici/biodiversità di un corpo idrico;
  2. visioning (fase c): a partire dalle criticità e punti di forza rilevati, come potrebbe essere il futuro – Cosa potremmo fare in una visione temporale medio-lunga;
  3. responsabilità (fase d), senza la sottoscrizione del contratto): cosa è possibile concretamente fare fin da oggi; azioni e comportamenti virtuosi in una visione temporale di breve termine; programmazione di attività “ordinarie” in cui il Fiume, il Lago, la Costa o la Foce, diventino luogo e oggetto di educazione, studio, gioco.

 

È possibile presentare un solo progetto sia singolarmente sia riuniti con altri soggetti.

Al fine di favorire la creazione di reti tra tutti i potenziali beneficiari a livello territoriale, le proposte progettuali potranno essere presentate da un partenariato.

Entità e forma dell’agevolazione

Lo stanziamento complessivo è di Euro 162.707,89 e, per ciascun progetto selezionato, LAZIOcrea S.p.A. erogherà un contributo a fondo perduto in misura pari al 100% del costo complessivo dello stesso e, comunque, di importo non superiore a Euro 10.000.

Scadenza

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata entro il 28 gennaio 2021.