Finanziamento a fondo perduto fino all’80% per il recupero e la salvaguardia degli agrumeti caratteristici e ripristino degli agrumeti abbandonati.

 

I progetti di intervento possono essere di due tipologie:


  • intervento di tipo 1: recupero e salvaguardia degli agrumeti caratteristici ai quali sono mancate le ordinarie cure colturali per meno di cinque anni,
  • intervento di tipo 2: ripristino degli agrumeti caratteristici abbandonati, che persistono in uno stato di abbandono da oltre cinque anni. 

Soggetti beneficiari

Il bando è riservato a:


  • coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali;
  • Enti pubblici.


Proprietari o conduttori di:


  • agrumeto caratteristico con cultivar Canarone ai quali sono mancate le ordinarie cure colturali per meno di cinque anni, e/o
  • agrumeto caratteristico con cultivar Canarone che persiste in uno stato di abbandono da oltre cinque anni.

Tipologia di interventi ammissibili

Gli interventi ammissibili a finanziamento sono:


  • opere di ristrutturazione produttiva dell’agrumeto caratteristico, compreso il recupero delle opere a corredo (es. terrazzamenti, muri in pietra a secco, strutture di protezione, manufatti per la raccolta e la distribuzione dell’acqua ecc…);
  • miglioramento della fertilità del suolo anche attraverso il riporto di terreno nei terrazzamenti dilavati, nonché attraverso la dotazione di sostanza organica del suolo investito ad agrumeto.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria totale è pari ad euro 66.899,09

 

La spesa minima ammissibile è pari a € 1.000,00.

Per ogni domanda di contributo l’importo massimo erogabile non potrà superare:


  • euro 20.000,00 per i coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali,
  • euro 50.000,00 per gli Enti pubblici.


L’agevolazione prevista è un contributo in conto capitale pari all’80% delle spese ammissibili effettivamente sostenute.

Scadenza

La domanda può essere presentata entro il 18 luglio 2020.