Finanziamento a fondo perduto fino al 90% per iniziative e progetti di rilevanza regionale promossi da organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e fondazioni del terzo settore.

 

In linea con gli obiettivi individuati dall’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, i progetti e le iniziative da finanziare dovranno concorrere al raggiungimento di uno o più degli obiettivi generali (in numero massimo di tre) di seguito indicati:

 

a) Porre fine ad ogni forma di povertà;

b) Promuovere un’agricoltura sostenibile;

c) Salute e benessere: assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età;

d) Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, opportunità di apprendimento permanente per tutti;

e) Raggiungere l’uguaglianza di genere e l’empowerment (maggiore forza, autostima e consapevolezza) di tutte le donne e le ragazze;

f) Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie;

g) Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti;

h) Ridurre le ineguaglianze;

i) Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili;

j) Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo;

k) Promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere gli effetti del cambiamento climatico.

Soggetti beneficiari

Le iniziative e i progetti devono essere presentati, pena l’esclusione, in forma singola o in partenariato tra loro: da organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e fondazioni del terzo settore che risultano iscritte, nelle more dell’operatività del registro unico nazionale del Terzo settore, rispettivamente nel registro delle organizzazioni di volontariato e nel registro delle associazioni di promozione sociale della Regione Abruzzo, e per le fondazioni del terzo settore all’anagrafe delle Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS). Possono altresì presentare progetti le APS aventi sede legale od operativa nella Regione Abruzzo che alla data di pubblicazione dell’avviso non risultano iscritte al registro regionale ma che aderendo ad una APS nazionale iscritta al Registro Nazionale APS, siano state iscritte nel registro medesimo come livelli di organizzazione territoriale e circoli affiliati.

Tipologia di interventi ammissibili

Le iniziative e i progetti dovranno riguardare una o più delle aree prioritarie di intervento (in numero massimo di tre) indicate negli atti di indirizzo del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Sono ammesse le spese per:

 

  • i costi relativi a segreteria, coordinamento e monitoraggio
  • i costi di affidamento a persone giuridiche terze di specifiche attività
  • i costi di progettazione
  • le spese generali di funzionamento non direttamente riconducibili alle attività di progetto

Entità e forma dell’agevolazione

L’utilizzo delle risorse per il presente avviso è quantificato in € 1.502.433,79.

Il finanziamento regionale complessivo richiesto per ciascuna iniziativa o progetto non potrà – pena l’esclusione – essere inferiore a euro 20.000,00 o eccedere il limite di euro 50.000,00.

Contributo a fondo perduto fino al 90%. 

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro il 30 aprile 2021.