Finanziamento a fondo perduto fino a 15.000 euro per la partecipazione dei giovani alla vita sociale e politica dei territori.

 

La Regione Piemonte finanzia progetti rivolti a favore dei giovani amministratori under 35 o di nuova nomina, che prevedano: laboratori giornalieri e workshop, seminari residenziali e/o corsi di formazione anche specialistica in amministrazione.

Soggetti beneficiari

Possono presentare istanza di contributo i Comuni, singoli o associati nelle forme previste dalla legge, le Province e la città Metropolitana di Torino, che si rendano disponibili a realizzare progetti, coinvolgendo le associazioni di settore. La richiesta di finanziamento da parte di Comuni, singoli o associati nelle forme previste dalla legge, da parte delle Province e della città Metropolitana di Torino può essere formulata nell’ambito di uno o più progetti a scelta tra le attività proposte e a condizione che coinvolgano attivamente giovani amministratori under 35 o di nuova nomina.

Tipologia di interventi ammissibili

In applicazione degli indirizzi di cui alla normativa vigente, nonchè attraverso il presente atto, saranno finanziati progetti, rivolti a favore dei giovani amministratori under 35 o di nuova nomina, che prevedano:

1. laboratori giornalieri e workshop: appuntamenti di una giornata mirati ad approfondire temi di stretta attualità che per le amministrazioni possono essere considerati innovativi, ma sui quali si ritiene utile formare gli amministratori. E’ possibile la formazione da remoto, nel rispetto della quota massima del 50% sull’intero progetto.

2. seminari residenziali: appuntamenti pensati espressamente per consentire agli amministratori con deleghe settoriali di approfondire un tema in un arco di tempo ristretto. E’ possibile la formazione al 100% da remoto ma nel rispetto dell’equilibrio del 50% sull’intero progetto.

3. corsi di formazione anche specialistica in amministrazione, laboratori e workshop: iniziative pensate per avvicinare i cittadini a percorsi di cittadinanza attiva, accorciando il distacco tra la politica e le istituzioni, affrontando temi che abbiano la finalità di accrescere la passione per il bene comune, l’impegno pubblico, l’etica valoriale. E’ possibile la formazione da remoto, nel rispetto della quota massima del 50% sull’intero progetto.

I finanziamenti sono destinati alla copertura delle seguenti spese sostenute dal soggetto beneficiario del contributo/finanziamento:

A. spese di personale, interno e/o esterno;

B. spese di vitto, alloggio e trasporti (esclusivamente nel caso di seminari residenziali);

C. spese generali di funzionamento (utenze, affitto locali, materiali di consumo ad esclusione di qualsiasi cespite);

D. spese di pubblicità e promozione;

E. spese relative ai dispositivi e agli adempimenti da mettere in atto ai fini del rispetto delle misure di sicurezza relative all’emergenza Covid-19.

Il periodo di validità delle spese decorre dalla data di adozione del provvedimento di ammissione al finanziamento regionale sino alla data di conclusione degli interventi (30/09/2021), più ulteriori 30 giorni unicamente per la rendicontazione (30/10/2021)

Entità e forma dell’agevolazione

  • Per laboratori giornalieri e workshop: da 2.000 a 4.000 euro;
  • per seminari residenziali: da 4.000 a 8.000 euro;
  • per corsi di formazione anche specialistica, laboratori e workshop: 10.000 euro;
  • realzzazione di tutte e tre le attività: 15.000 euro.

Scadenza

Domande entro le ore 12.00 del 30/10/2020.