Finanziamento a fondo perduto da destinare ad interventi di digitalizzazione delle testate giornalistiche locali

Descrizione completa del bando

promuovere un progetto finalizzato alla creazione di contenuti digitali, con particolare attenzione alla valorizzazione dei giornali periodici locali, con l’obiettivo di realizzare e gestire il patrimonio digitalizzato delle risorse editoriali, per la salvaguardia di documenti inerenti la tradizione, la cultura e la storia del territorio pugliese.

Il progetto si inserisce nell’ambito del progetto Puglia Digital Library, il sistema della Regione Puglia che archivia e preserva nel tempo l’intero patrimonio culturale locale, rendendo il materiale digitale accessibile a tutti in formato open data sostenendo la digitalizzazione di periodici con almeno quindici anni di pubblicazione continuativa, anche se cessata. Il progetto ha come finalità la realizzazione di una collezione digitale di periodici locali pugliesi fruibile in modo evoluto sul web e consiste nella digitalizzazione di tutte le pagine e nella creazione dei relativi metadati.

Soggetti beneficiari

I soggetti beneficiari del progetto sono i periodici intesi come pubblicazione (diversa sia dai giornali quotidiani sia dalle pubblicazioni periodiche ufficiali di accademie e società scientifiche) che, a intervalli regolari di tempo, porta a conoscenza del pubblico scritti di autori vari su argomenti di carattere letterario, artistico, politico, scientifico, tecnico ecc., recensioni di libri, notiziari. I periodici devono avere almeno quindici anni di pubblicazione continuativa, anche se cessata.

Il periodico deve risultare testata registrata presso la cancelleria del Tribunale nella cui circoscrizione la pubblicazione ha sede. La Legge, infine, impone che vi sia un direttore responsabile iscritto all’Albo dei giornalisti, nell’elenco dei professionisti oppure in quello dei pubblicisti.

Tipologia di spesa ammissibile

Sono riconosciute le seguenti categorie di spesa:

 

  • spese connesse alle attività di digitalizzazione;
  • spese di personale interno riferite al progetto;
  • le spese riferite ad attività di ricognizione o completamento delle raccolte da digitalizzare.

 

Entità e forma dell’agevolazione

La somma complessivamente disponibile corrisponde a euro 60.000,00.


I progetti sono finanziati con un contributo fino a un massimo di euro 10.000,00 per ognuno.

 

Scadenza

6 settembre 2021 ore 12.00