Finanziamento a fondo perduto a sostegno degli enti fieristici.

 

L’intervento è finalizzato a sostenere il settore fieristico-espositivo, uno dei comparti dell’economia tra quelli che con maggiore profondità hanno avuto ricadute negative derivanti dall’emergenza epidemiologia del COVID-19, concedendo contributi alle imprese qualificabili come enti fieristici.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda le imprese qualificabili come enti fieristici aventi la sede principale o almeno un’unità locale ubicata nel territorio regionale e operanti nei settori economici individuati dal seguente codice Ateco Istat: 82.30.00Organizzazione di convegni e fiere.

Tipologia di interventi ammissibili

L’aiuto sarà concesso nella forma di contributo a fondo perduto a condizione che l’impresa abbia riportato nel periodo compreso tra il 1 febbraio 2020 ed il 31 agosto 2020, una diminuzione del fatturato di almeno un terzo dell’ammontare del fatturato dello stesso periodo per l’anno 2019.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria complessiva disponibile è pari ad Euro 2.000.000,00.

Il contributo è calcolato sulla riduzione di fatturato registrata nel periodo indicato, applicando le seguenti percentuali massime:

 

  • a) per enti fieristici con superficie netta coperta a disposizione degli espositori superiore a 15.000 metri quadri, 30%;
  • b) per enti fieristici con superficie netta coperta a disposizione degli espositori fino a 15.000 metri quadri, 20%.

Scadenza

Le domande devono essere inviate entro il 4 febbraio 2021.