Dipartimento per lo Sport. Finanziamento a fondo perduto a ristoro delle spese sanitarie e di sanificazione a favore delle società e associazioni sportive operanti in discipline ammesse ai Giochi olimpici e paralimpici.

 

Contributo a fondo perduto a ristoro delle spese sanitarie, di sanificazione e prevenzione e per l’effettuazione di test di diagnosi dell’infezione da COVID-19, in favore delle società sportive professionistiche, delle società ed associazioni sportive dilettantistiche iscritte al registro CONI operanti in discipline ammesse ai Giochi olimpici e paralimpici.

Soggetti beneficiari

Società sportive professionistiche che nell’esercizio 2020 non hanno superato il valore della produzione di euro 100 milioni, nonchè le associazioni sportive dilettantistiche e le società sportive dilettantistiche iscritte al CONI operanti in discipline ammesse ai Giochi Olimpici e paralimpici.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili a contributo le spese sostenute per:

 

a) somministrazione di tamponi, sia antigenici che molecolari, a coloro che prestano la propria opera nell’ambito delle attività lavorative e istituzionali esercitate dai soggetti che presentano domanda di accesso al contributo;

b) sanificazione degli ambienti in cui si svolge l’attività del soggetto che presenta la domanda di accesso al contributo;

c) l’acquisto di prodotti detergenti, disinfettanti e di dispositivi di protezione individuale, quali mascherine, guanti, visiere e occhiali protettivi, tute di protezione e calzari, che siano conformi ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla normativa europea;

d) acquisto di dispositivi di sicurezza diversi da quelli di cui alla lettera c), quali termometri, termoscanner, tappeti e vaschette decontaminanti e igienizzanti, colonnine automatiche per gel igienizzante, gel igienizzante, che siano conformi ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla normativa europea, ivi incluse le eventuali spese di installazione;

e) l’acquisto di dispositivi atti a garantire la distanza di sicurezza interpersonale, quali barriere e pannelli protettivi, ivi include le eventuali spese di installazione;

f) somministrazione di test seriologici per la ricerca di anticorpi anti SARS_Cov-2 a coloro che prestano la propria opera nell’ambito delle attività lavorative e istituzionali

g) i costi del personale sanitario specializzato, che non siano già a carico della finanza pubblica, per lo svolgimento delle attività di cui alla lettera a)

h) accertamenti effettuati a coloro che prestano la propria opera nell’ambito delle attività lavorative e istituzionali esercitati dai beneficiari

Entità e forma dell’agevolazione

Una quota pari ad almeno il 70% del contributo richiesto deve riguardare spese sostenute ai sensi delle lettere a), b), c), e g).

I fondi sono ripartiti nel seguente modo:

 

Sport Campionato Somma assegnata Organismo sportivo
Calcio Serie A e B 22.000.000 FIGC
Calcio Serie C 14.000.000 FIGC
Pallacanestro Basket Serie A 3.000.000 FIP
Totale professionisti   39.000.000  
Calcio Lega nazionale dilettanti maschile 10.000.000 FIGC
Calcio Serie A B e C femminile 4.700.000 FIGC
Calcio Eccellenza maschile e femminile 2.500.000 FIGC
Calcio a 5

Campionati A,A2,B,C/C1 maschile

Campionati A,A2,C/C1 femminile

2.800.000 FIGC
Pallacanestro Basket Serie A2 e B Maschile 6.500.000 FIP
Pallacanestro Basket femminile 950.000 FIP
Pallavolo Pallavolo Maschile 2.500.000 FIPAV
Pallavolo Pallavolo Femminile 2.000.000 FIPAV
  Altri Sport 15.050.000 Altre federazioni EPS e DSA
Totale dilettanti   47.000.000  
Totale   86.000.000  

 

Scadenza

25 dicembre 2021