Credito di imposta per sostenere le start-up siciliane in difficoltà a causa del covid-19 già beneficiari della misura Resto al Sud.

 

Per favorire la ripresa economica e sostenere le start-up siciliane, messe in difficoltà dalla pandemia da COVID-19, la Regione Siciliana ha previsto un contributo, sotto forma di credito di imposta, finalizzato ad accrescere l’efficacia, sul territorio regionale, della misura agevolativa “Resto al Sud”. La Regione rende dunque disponibile, a chi ha scelto di avviare le proprie attività imprenditoriali in Sicilia usufruendo degli incentivi “Resto al Sud”, uno strumento finanziario rafforzato con il quale sostenere il proprio sviluppo e contrastare l’emigrazione di giovani professionalità, specie in questo periodo di grave crisi economica.

Soggetti beneficiari

Il contributo è rivolto ai soggetti beneficiari in Sicilia della “Misura a favore dei giovani imprenditori nel Mezzogiorno, denominata “Resto al Sud”.

Possono dunque accedere al contributo regionale i soggetti che si sono costituiti nelle modalità e nelle forme giuridiche richieste e che sono risultati assegnatari della misura incentivante “Resto al Sud”.

Tipologia di interventi ammissibili

Credito d’imposta

Entità e forma dell’agevolazione

I fondi disponibili ammontano a 1.000.000,00 euro per l’anno 2020.

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro il 31 dicembre 2020.


Per gli anni successivi al 2020, dal 15 maggio alle ore 12 del 31 maggio.