Comune di Bergamo. Programma Rinascimento. Bando Anguissola. Finanziamento per il consolidamento e l’innovazione degli studi associati, professionali, società di professionisti, professionisti, lavoratori autonomi a partita IVA e consulenti.

 

ll Bando Anguissola si rivolge a studi professionali, studi associati, liberi professionisti, lavoratori autonomi a partita IVA e consulenti interessati a realizzare progetti di consolidamento, adeguamento, rinnovamento, innovazione e/o riorganizzazione della propria attività, a seguito della mutazione delle condizioni lavorative e di vita.

Soggetti beneficiari

Possono partecipare al presente bando esclusivamente:

– liberi professionisti;

– lavoratori autonomi con partita IVA;

– studi professionali e studi associati;

– società di professionisti e le società tra avvocati; 

– cooperative di servizio; 

– forme associative e start-up.


Il bando è aperto anche a persone fisiche che intendono costituire una P.IVA ed avviare un’attività in forma singola o associata.


Per la partecipazione i soggetti proponenti devono soddisfare i seguenti requisiti:

  • Avere sede legale o domicilio fiscale della propria attività nella città di Bergamo;
  • Non essere impresa ovvero non aver registrato la propria P.IVA presso una CCIAA;
  • Non aver presentato istanza di partecipazione per i Bandi Michelangelo e/o Raffaello.
 
La partecipazione al Bando è possibile in forma autonoma oppure associata.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammesse le spese effettivamente sostenute nel periodo compreso tra il 9 marzo 2020 e la data della rendicontazione finale delle attività, che in ogni caso non dovrà superare il 31 Dicembre 2021.


Le spese ammissibili riguardano:


1. Adeguamenti strutturali:

– modifica provvisoria e/o permanente dei layout a seconda degli spazi a disposizione (superficie interna ed esterna ai locali) attraverso ripartizioni, suddivisioni, etc.;

– installazione di divisori e barriere preferibilmente in materiali eco-compatibili1 ; – organizzazione e set-up degli spazi esterni.

 

2. Gestione dell’utenza nel rispetto delle norme Covid:

– acquisto di DPI (termo-scanner per clienti, mascherine, igienizzanti, guanti, camici e protezioni per operatori, macchine per sanificazione ecc…)

– installazione di segnaletica e percorsi obbligatori;

– sistemi di raccolta dati per ingressi nel rispetto delle normative sulla privacy;

– introduzione di altri servizi specifici per il rispetto delle norme COVID.

 

3. Asset organizzativi

– acquisto / acquisizione / servizi (attrezzatura, mezzi anche di trasporto ecosostenibili);

– assunzione di personale / servizi e/o condivisione per la gestione delle attività;

– integrazione delle retribuzioni dei tirocinanti;

– investimenti per il set-up e l’organizzazione di nuove attività.

 

4. Incremento del livello di digitalizzazione:

– sviluppo e/o realizzazione di portali web e soluzioni digitali che facilitino l’accesso dell’utenza ai servizi;

– erogazione di servizi tramite piattaforme digitali (es. consulenza, assistenza online e formazione);

– sviluppo di strumenti digitali e di piattaforme per migliorare il lavoro e l’operatività professionale.

 

5. Promozione e rilancio:

– promozione, marketing e commercializzazione del business.

 

6. Realizzazione di iniziative finalizzate all’innovazione sociale:

– sperimentazione e messa a punto di soluzioni, prodotti, modelli e/o servizi innovativi per il territorio ad alta ricaduta sociale: es. nuovi servizi per la Silver economy, soggetti fragili, economicamente svantaggiati, nuovi italiani;

– investimenti sui giovani che si avvicinano o all’inizio del percorso della professione;

-supporto ai processi di passaggio agli eredi professionali.

 

7. Interventi legati all’economia circolare, l’utilizzo e/o la promozione di soluzione ecologiche ad alta sostenibilità ambientale:

– logistica ottimizzata ed elettrica;

– diminuzione di consumi ed energie;

– sharing/condivisione di risorse, beni e servizi;

– adozione di sistemi di gestione ambientale.

 

8. Integrazione strategica tra professionisti:

– sviluppo di accordi per il co-working;

– costituzione e rafforzamento di studi professionali e associati;

– costituzione e rafforzamento di società tra professionisti eventualmente anche di discipline diverse e complementari.

 

9. Azioni e investimenti per la riorganizzazione del business:

– registrazione, costituzione, definizione delle modalità operative;

– promozione e marketing.

 

Nel caso di creazione di nuove attività, in forma singola o associata, le spese per la gestione ordinaria, ad esempio materiali di consumo ordinario, utenze, affitti, sono ammesse per il periodo d’avvio e fino ad un massimo di 3 mesi, ferma restando la loro coerenza rispetto alle attività proposte nel progetto.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse complessivamente stanziate per il Bando Anguissola ammontano a € 2.500.000 di cui € 500.000 a fondo perduto e € 2.000.000 in finanziamenti d’impatto che sono offerti senza garanzie e a tassi di interessi di vantaggio, e la loro erogazione è garantita, all’interno di un iter autorizzativo accelerato e semplificato, da parte di Intesa Sanpaolo.

Le spese per i tirocinanti sono riconosciute dal bando come integrazione incrementale ed aggiuntiva rispetto a quanto già percepito dai tirocinanti e nella misura massima del 30%.

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro il 31/12/2020.